Diagnosi di epatite B

L’epatite B può non avere sintomi in fase iniziale. Purtroppo, a volte, si scopre solo quando è già evoluta in tumore al fegato o cirrosi epatica. Il medico fa la diagnosi di epatite B con un esame fisico e gli esami del sangue. Valuta anche la tua storia clinica (valuta il rischio di epatite B del tuo lavoro o delle abitudini sessuali). Ecco come diagnosticarla.

Indice articolo

diagnosi di epatite B

Esami del sangue per diagnosticare l’epatite B

Gli esami del sangue aiutano nella diagnosi di epatite B. I più comuni sono:

  • Antigeni e anticorpi di Epatite B (markers epatite B). Questi esami mostrano se hai il virus o lo hai avuto. Mostrano anche se sei immune e se l’infezione è cronica o acuta, contagiosa o meno. C’è anche il test del genoma del virus (HBV DNA). Per ulteriori informazioni, vedi test dei marker epatite B.
  • Test di epatite A, di epatite C o di Epstein-Barr per capire se causano epatite.
  • Test per vedere se hai l’epatite D insieme all’epatite B.

Epatite B: dovrei fare il test?

 

Esami di funzionalità epatica per verificare la salute del fegato

Gli esami del sangue servono a capire se il fegato è stato danneggiato. Tra questi:

 

Esami se ti stai curando o devi curarti

Se stai curando l’epatite B cronica, o devi iniziare la terapia, ci sono alcuni esami che puoi fare. Servono a capire se la cura ha mantenuto il fegato in salute. Questi esami sono ad esempio:

Scopri l’offerta:
esami funzionalità epatica a Vittoria Ragusa

Diagnostica strumentale per immagini nella diagnosi di epatite B

Il medico può richiedere esami strumentali per immagini per fare una diagnosi di epatite B accurata, come:

  • Ecografia addominale
  • TAC
  • Risonanza magnetica
  • Rimozione e analisi di un campione di tessuto dal fegato (biopsia epatica)

 

Esami per il cancro al fegato

Puoi fare un esame di alfa-fetoproteina nel sangue (AFP). L’AFP alta, può indicare un cancro al fegato. Altri esami, come l’antigene carcino embrionario (CEA), sono di ausilio alla diagnosi.

 

Visite di controllo

Se hai un’infezione cronica dovrai monitorarla regolarmente. Dovrai fare esami del sangue per verificare la funzionalità del fegato e lo stadio del virus nel corpo.

Alcuni esami indicano se il virus si sta moltiplicando nel fegato. Quindi aumenta il rischio di epatite cronica.

 

Diagnosi precoce

Il sistema sanitario nazionale (S.S.N.) raccomanda a tutte le donne in gravidanza i markers dell’epatite B. Sono gratuiti con il “protocollo di accesso agli esami di laboratorio e di diagnostica strumentale per le donne in stato di gravidanza ed a tutela della maternità delle prestazioni specialistiche“. I markers epatici mostrano se una donna ha un’infezione da epatite B in corso. Si può fare l’esame più volte se la donna è ad alto rischio di infezione.

Inoltre, puoi fare l’esame di epatite B prima del vaccino. I test mostrano se hai un’infezione da epatite B attiva e hai bisogno di cure. Se i test mostrano che sei già protetto, quindi non serve fare il vaccino contro l’epatite B.

Anche se nel sangue hai già gli anticorpi contro il virus, fare il vaccino non è pericoloso.

 

Quando vedere un medico

Dovresti vedere un medico se:

  • Hai fattori di rischio di epatite B. Se ad esempio per lavoro maneggi sangue o fluidi corporei o hai più partner sessuali
  • Hai i sintomi di epatite B
  • A qualcuno in famiglia o al tuo partner è stata diagnosticata l’epatite B
  • Sei stato morso da qualcuno infetto
  • Se hai toccato sangue o fluidi corporei di qualcuno con l’epatite B, come sperma o fluidi vaginali, sangue mestruale o scolo nasale

Possono fare la diagnosi di epatite B:

Inoltre, altri specialisti possono collaborare col medico alla terapia:

  • Gastroenterologo
  • Epatologo
  • Infettivologo
  • Nefrologo

Leggi anche: ho l’epatite B? Dovrei vedere un medico?

 

Vigile attesa

Se hai i sintomi senza capire il motivo, il medico può dirti di aspettare senza iniziare le cure. Serve a capire l’evoluzione dei sintomi. In realtà, per evitare il contagio dell’epatite B, l’attesa non è consigliata se hai sintomi del virus o pensi di essere stato contagiato. Il modo migliore per fare la diagnosi certa è l’esame dei markers epatici.

Fonti
Harrison, Principi di Medicina Interna, McGraw Hill

Scrivi un Commento