Gamma GT (GGT) alta

L’esame gammaglutammiltransferasi (gamma GT o anche detto GGT, GGTP o gamma glutamil transpeptidasi) misura il livello dell’enzima GGT nel sangue. Gli enzimi sono molecole necessarie per le reazioni chimiche del nostro corpo. La GGT è una molecola di trasporto, quindi agevola lo spostamento di altre molecole nell’organismo. Svolge un ruolo significativo nell’aiutare il fegato a metabolizzare i farmaci e altre tossine.

La gamma-GT è concentrata sopratutto nel fegato, ma è presente anche nella cistifellea, nella milza, nel pancreas e nei reni. Se il fegato è danneggiato i livelli ematici di GGT sono spesso elevati. Questo esame è spesso svolto insieme ad altri test che misurano gli enzimi epatici, per valutare possibili danni al fegato e la funzionalità epatica generale.

Indice

Uso dell’esame gamma GT

GGT è un enzima presente ad elevati livelli nel fegato, rene, pancreas, cuore e cervello. Si trova anche, in minori quantità, in altri tessuti. Un enzima è una proteina che causa una specifica modifica chimica nel corpo.

Il medico prescrive il test GGT se sospetta danni al fegato o malattie epatiche o dei dotti biliari, soprattutto legati all’uso e abuso di alcol ma anche da infezioni virali da contagio (attraverso le mucose, cute, rapporti sessuali non protetti, sangue contaminato, contaminazione di acqua o alimenti). Il test GGT è attualmente l’indicatore enzimatico più sensibile di danni e malattie epatiche. Questi danni sono spesso causati da un uso eccessivo di alcol o altre sostanze tossiche, quali farmaci o veleni.

È spesso effettuato insieme ad altre analisi cliniche (come ad esempio ALTASTALPtest di bilirubina) per discriminare disturbi del fegato, dei dotti biliari e malattie delle ossa (fare diagnosi differenziale).

Il fegato è un organo omeostatico: è fondamentale per la produzione di proteine ​​nel corpo e per filtrare sostanze tossiche. Produce inoltre la bile, una sostanza che aiuta a metabolizzare i grassi.

I principali sintomi delle malattie del fegato sono:

  • Vomito o nausea
  • Perdite di peso
  • Mancanza di energia (astenia)
  • Febbre
  • Dolore addominale
  • Ittero (ingiallimento della pelle)
  • Colore chiaro delle feci
  • Colore scuro delle urine
  • Diminuzione dell’appetito
  • Prurito della pelle

Al termine di un programma di riabilitazione per astenersi dall’alcol, il medico potrebbe richiedere questo test per verificare se il paziente non ha bevuto.

Il test può anche monitorare i livelli di GGT in persone che sono state trattate per l’epatite alcolica.

Valori e interpretazione

Valori normali di gamma GT

Espressi in unità enzimatica per litro di sangue: U/l

Uomini Donne
1-6 anni: 7-19 U/l Da un anno in poi: 6-29 U/l
7-9 anni: 9-22 U/l
10-13 anni: 9-24 U/l
14-15 anni: 9-26 U/l
16-17 anni: 9-27 U/l
18-35 anni: 9-31 U/l
36-40 anni: 8-35 U/l
41-45 anni: 9-37 U/l
46-50 anni: 10-39 U/l
51-54 anni: 10-42 U/l
55 anni: 11-45 U/l
56 anni o più: 12-48 U/l

Fonte: Mayo

I valori normali di gamma GT per gli adulti sono in genere compresi tra 0 e 65 U / L.

Gli intervalli dei valori normali di gammaglutamiltransferasi possono variare tra i diversi laboratori. Alcuni laboratori utilizzano misure diverse o possono testare campioni differenti. Parlate con il vostro laboratorio circa il significato dei risultati specifici del test.

 

Gamma GT alta: cause

La gamma GT alta cosa significa?

Un valore di GGT alto può essere dovuto a uno dei seguenti fattori:

  • L’uso di alcol (e abuso)
  • Diabete
  • Blocco del flusso della bile dal fegato (colestasi, vie biliari ostruite)
  • Insufficienza cardiaca
  • Fegato gonfio e infiammato (epatite, steatosi epatica)
  • Mancanza di flusso sanguigno al fegato
  • Morte di tessuto epatico
  • Cancro del fegato (tumore epatico)
  • Malattia polmonare
  • Malattie del pancreas (pancreatite)
  • Cicatrizzazione del fegato (cirrosi epatica)
  • Uso di sostanze o farmaci tossici per il fegato
  • Epatite virale cronica (epatite C, epatite B)

Anche il fumo e l’indice di massa corporea alto possono far aumentare i valori di gamma GT (dal 10% al 50% in più).

La GGT spesso si misura insieme ad un altro enzima: fosfatasi alcalina (ALP). Se GGT e ALP sono entrambi elevati, il medico sospetterà problemi al fegato o ai dotti biliari. Se la GGT è normale e l’ALP è elevata, potrebbe essere sintomo di malattie ossee. Il medico può usare il test GGT in questo modo per escludere alcuni problemi.

 

Gamma GT basso

Valori bassi di gamma GT non sono collegati a nessun tipo di patologia o condizione medica. Valori bassi di GGT indicano che il fegato è in salute.

 

Cosa influenza l’esame

L’esame GGT è sensibile alle fluttuazioni. Se il medico ritiene che l’uso temporaneo di alcuni farmaci o bevande alcoliche sta influenzando il test, potrebbe richiedere un nuovo esame. Barbiturici, fenobarbital e alcuni farmaci, non soggetti a prescrizione, possono aumentare i livelli di GGT nel vostro corpo. I livelli di gamma-GT aumentano con l’età.

Se di recente avete finito un periodo di consumo cronico di alcol, può essere necessario più di un mese per far tornare la GGT a livelli normali. Il fumo può anche aumentare il livello di GGT.

Preparazione e svolgimento dell’esame gamma GT

Come prepararsi all’esame

È necessario evitare qualsiasi tipo di alimento nelle 8 – 12 ore precedenti il prelievo (digiuno con acqua concessa). Il medico può consigliare di interrompere eventuali terapie farmacologiche in corso che possono influenzare il test.

I farmaci e le sostanze che possono aumentare i livelli di gamma glutammil transferasi sono:

  • Alcool (bere anche una piccola quantità di alcool nelle 24 ore prima dell’esame, può influenzare i risultati)
  • Fenitoina
  • Fenobarbital e barbiturici

I farmaci che possono diminuire il livello di GGT nel sangue sono:

  • Pillole anticoncezionali
  • Clofibrato

È necessario comunicare al medico le terapie farmacologiche in corso, in quanto potrebbe valutare di sospenderle.

 

Svolgimento dell’esame

È necessario un campione di sangue ricavato con prelievo di sangue venoso (in genere dal braccio).

 

Rischi dell’esame

Ci sono pochi rischi nel prelievo di sangue. Prelevare il sangue da alcune persone può essere più difficile che da altre.

Altri rischi associati al prelievo di sangue sono lievi:

  • Sanguinamento o ematoma (coagulo di sangue sotto la pelle) nel punto in cui è stato inserito l’ago
  • Svenimento o stordimento
  • Infezione (raro)

Costo del gamma GT

Prezzo dell’esame GGT con ricetta medica varia in base al tipo di esenzione. Con la massima tariffa, il GGT ha un costo di 5 € con ticket del S.S.N. Regione Sicilia (a cui si somma 12,58 ad ogni ricetta per il S.S.N).

Il prezzo del gamma GT senza ricetta è sempre di 5 € presso il nostro laboratorio medico.


Vedi anche:
check up esami per il fegato

In quanto tempo è pronto il referto delle analisi?

I risultati del test GGT sono disponibili il giorno seguente il prelievo. Il medico vi aiuterà a interpretare e valutare se sono nel range di normalità o meno.

 

Posso fare l’esame del gamma glutamil transpeptidasi il sabato?

Si, puoi fare l’esame del GGT anche il sabato presso il nostro laboratorio.

Cosa fare se la gamma GT è alta

Il test GGT serve a diagnosticare i danni al fegato, ma non a determinare la causa. Se il livello di GGT è elevato, serviranno ulteriori esami del sangue per capire le cause, ad esempio transaminasi ALT e AST, fosfatasi alcalina (ALP), marcatori tumorali e / o bilirubina.

In generale, maggiore è il livello GGT maggiore è il danno al fegato.

Ci sono diversi fattori che possono influenzare i livelli dell’esame: farmaci, fumo, alcol (l’abuso può influenzare il risultato fino ad un mese dopo). Oltre ad effettuare ulteriori accertamenti, se uno di questi fattori può aver influenzato i risultati dell’esame, è consigliabile sospendere l’uso di queste sostanze e fare un secondo prelievo un mese dopo. Consulta prima il medico curante.

Il danno epatico è una grave condizione e spesso può portare ad altri problemi di salute. A seconda della entità del danno, può anche essere irreversibile.

Consultare il medico se hai sintomi legati a danni al fegato (vedi sopra). Il medico farà una diagnosi tempestiva e inizierete il percorso di terapia migliore.

Gamma GT e rischio cardiovascolare

Una ricerca dell’American Heart Association (4351 partecipanti) ha rivelato un rapporto tra gamma GT alta e rischio cardiovascolare. Le persone un valore più alto di gamma GT avevano il 67 % di rischio in più di ammalarsi di malattie cardiovascolari.
offerte e check-up medici del laboratorio analisi

Fonti
Grundy SM. Gamma-glutamyl transferase another biomarker for metabolic syndrome and cardiovascular risk. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 2007; 27: 4-7, CrossRef. Pincus MR, Tierno PM, Fenelus M, Bowne WB, Bluth MH. Evaluation of liver function. In: McPherson RA, Pincus MR, eds. Henry’s Clinical Diagnosis and Management by Laboratory Methods. 22nd ed. Philadelphia, PA: Elsevier Saunders; 2011:chap 21.

Scrivi un Commento