Come prepararsi alle analisi

Per effettuare qualsiasi tipo di prelievo di sangue è necessario prestare attenzione a qualche piccolo ma importante accorgimento affinché lo svolgimento dell’analisi del sangue risulti il più corretta possibile.

Se hai poco tempo a disposizione puoi direttamente contattare il laboratorio analisi o recarti presso la sede del laboratorio per avere ulteriori delucidazioni ed evitare di confonderti nel momento del prelievo ematico.

prepararsi agli esami del sangue Vittoria RG, prepararsi al prelievo del sangue vittoria RG

Con questa breve guida vogliamo darvi dei consigli utili per prepararsi alle analisi nel miglior modo possibile.
Alcuni fattori come la dieta, il digiuno, l’uso di farmaci, l’attività fisica e la postura, possono influenzare l’accuratezza e la precisione dell’analisi e dei risultati.
Nel dettaglio:

prima delle analisi del sangue:

  • 1 Digiuno: per 8 – 12 ore (si può bere acqua soltanto)
  • 2 Alimentazione: non variare la dieta i giorni prima
  • 3 Farmaci: può essere necessario evitare l’uso, CHIEDERE al medico
  • 4 Attività fisica intensa: da evitare i giorni prima
  • 5 Postura: restare seduti 15 minuti prima del prelievo

Riteniamo opportuno quindi specificare alcuni facili consigli per facilitare e semplificare il prelievo e per prepararsi alle analisi.

1) DIGIUNO

È necessario svolgere il prelievo a digiuno da almeno 8-12 ore.

Analisi del sangue e digiuno: è opportuno per il paziente arrivare al momento del prelievo digiunante da 8 o meglio 12 ore almeno. In tale periodo si può assumere solo limitate dosi di acqua per la naturale idratazione. Devono essere completamente evitate le bevande zuccherate, caffè, alcolici, tabacco per non alterare il risultato dell’esame ematochimico.

Questo tipo di sostanze possono infatti rendere meno precisa o addirittura errata la determinazione dei valori ematici.

2) ALIMENTAZIONE

Nei giorni a ridosso del prelievo bisognerebbe evitare di variare la propria dieta.

L’alimentazione dovrebbe risultare abituale quanto possibile. Evitare quindi variazioni particolari dell’apporto di calorie. La riduzione drastica delle calorie assunte (da 300 a 600 calorie/gg) può provocare una decremento di volume plasmatico fino al 30%. Alterazione che provoca cambiamenti ematici che gli esami rivelerebbero con una modifica dei valori del sangue. Prepararsi alle analisi presuppone anche questo accorgimento.

È opportuno che la dieta sia abituale anche dal punto di vista qualitativo, con una naturale divisione di carboidrati, grassi e proteine. Come la normale alimentazione quotidiana personale.

3) USO DI FARMACI, INTEGRATORI ED ERBE

Considerare l’astinenza da trattamenti farmacologici i giorni prima del prelievo.

N.B. Consultare il medico PRIMA di sospendere qualsiasi terapia farmacologica.

Evitare farmaci con e senza prescrizione, integratori ed erbe naturali. Esistono vari studi sull’effetto dei farmaci nei risultati delle analisi e le modificazioni possono manifestarsi a nei valori delle analisi del sangue. Di non tutti i tipi di farmaci ci sono dati sufficienti sugli effetti collaterali, tantomeno vengono spiegate le modificazioni nei livelli analitici.

L’ideale preparazione alle analisi del sangue del paziente dovrebbe considerare l’astinenza di qualsivoglia trattamento farmacologico per un periodo più lungo possibile.

logo-2PRELIEVO A DOMICILIO GRATUITO 

 

 

4) ATTIVITÀ FISICA

Evitare attività intensa nelle 8-12 ore precedenti le analisi.

Analisi del sangue e attività fisica: l’esercizio fisico intensivo prima del prelievo produce variazioni dell’attività di vari analiti e delle attività enzimatiche.

Bisognerebbe evitare pertanto evitare attività fisica intensa prima di recarsi al cento prelievi. In particolare tra le 8 e le 12 precedenti. Questo è consigliato, particolarmente, per prepararsi alle analisi di urine per determinare la clearance di creatinina.

5) POSTURA

Meglio rimanere in posizione “da seduti” nei 15 minuti prima delle analisi.

Passando da posizione supina alla posizione eretta si ha una modificazione del volume plasmatico, della concentrazione di elementi figurati ematici e di analiti come per esempio: calcio (del 3,4%), la bilirubina, il fosforo, proteine totali, i trigliceridi (del 18,5%), il magnesio, il ferro (del 10,93%), il colesterolo, le transaminasi (34%) e l’ LDL (34%). Ogni persona ha una risposta molto diversa ai cambi di postura, probabilmente in relazione al tasso proteico, al volume di massa plasmatica, dell’entità della reattività endocrina e alle situazioni di tono vascolare. Questi dati suggeriscono la necessità di prepararsi al prelievo nel odo più standardizzato possibile per rendere valida la comparazione fra dati relativi ad un paziente in stato di ricovero (probabilmente ricavati da prelievi effettuati da supino) e i dati del medesimo paziente, in condizione ambulatoriale, effettuando i prelievi da seduto.

Prepararsi alle analisi: viene quindi proposta la raccomandazione della posizione “da seduto” per i 15 minuti (almeno) che precedono i prelievi in pazienti sia ambulatoriali come ospedalizzati, nei limiti del possibile.

In pazienti che effettuano tale precauzione (15 minuti seduti) le modificazioni medie percentuali di concentrazione di vari analiti sono risultate intermedie tra quelle verificate nella variazione fra le due posture supina ed eretta.

Nel passaggio dalla posizione supina a quella eretta si avvertono modificazioni del volume plasmatico, concentrazione di elementi figurati del sangue e di alcuni analiti come ad esempio il magnesio, il calcio, il fosforo, le proteine totali, il ferro, i trigliceridi, il colesterolo e l’ LDL.

offerte e check-up medici del laboratorio analisi

Esame urine, prepararsi in modo corretto

Per una più facile comprensione su come svolgere l’esame delle urine e per evitare la lettura puoi direttamente chiamare il laboratorio analisi o recarti in laboratorio dove ti verrà direttamente fornito il contenitore urine a costo gratuito.

Per prepararsi alle analisi delle urine è opportuno distinguere tra

  • esame delle urine del mattino
  • raccolta urine 24 ore.

Le urine del mattino vengono raccolte per l’esame urine completo e per l’urinocoltura (esame colturale delle urine)

Urinocoltura, come prepararsi

Essere a digiuno, raccogliere il mitto intemedio, usare contenitore sterile.

Per lo svolgimento dell’esame colturale delle urine è opportuno essere a Digiuno. Per lo svolgimento dell’urinocoltura è necessario raccogliere l’urina del mitto intermedio (inizia ad urinare nel gabinetto. Non iniziare subito la raccolta di urina nel contenitore con le prime gocce fuoriuscite. Ma prendere quelle del flusso intermedio di urine, quindi senza raccogliere neanche la parte finale del flusso di urina). È preferibile attendere 6 ore dall’ultimo mitto: è ideale raccogliere l’urina del mattino. È importante non travasare l’urina da un contenitore urine ad un altro.

L’urinocoltura svela la presenza di batteri nelle urine e le infezioni delle vie urinarie.

Esame urine completo, come prepararsi

Per l’esame urine completo (detto anche “urine: esame chimico fisico e microscopico”) è opportuno essere a Digiuno. Per lo svolgimento dell’esame delle urine completo è preferibile attendere 6 ore dall’ultimo mitto: è ideale raccogliere l’urina del mattino. È preferibile, ma non obbligatorio, raccogliere il mitto intermedio e utilizzare il contenitore sterile senza travasarlo.

L’esame urine completo comprenda tra gli esami effettuati anche:

  • proteine nelle urine
  • leucociti nelle urine
  • emoglobina nelle urine
  • ph urine
  • peso specifico urine
  • emazie nelle urine

Il contenitore urine da utilizzare

Il nostro laboratorio fornisce il contenitore urine al costo gratuito.

Per l’esame urine completo è necessario l’uso di un contenitore sterile per urine. Importante non lavare o sciacquare il contenitore.

Raccolta urine 24 ore

Raccogliere l’urina per 24 ore: dalla seconda urina del giorno 1 alla prima del giorno dopo (2).

Per l’esame urine 24 ore non è necessario essere a digiuno ma è NECESSARIO NON raccogliere la prima urina del mattino del giorno 1 ma iniziare la raccolta dalla seconda urina. Bisogna poi raccogliere tutte le urine fatte. L’ultima urina da raccogliere è la PRIMA urina del giorno successivo (urine 24 ore).

L’esame urine 24 ore comprende anche le seguenti analisi:

Contenitore raccolta urine 24 ore

Il contenitore per raccolta urine 24 ore è necessario che abbia una capienza maggiore rispetto al contenitore sterile per urine. Non lavare il contenitore.

Esame feci

Per l’esame delle feci è necessario raccogliere un campione della grandezza di un nocciolo, il campione non deve essere contaminato da altre sostanze per non compromettere il risultato degli esami.

Contenitore per l’esame delle feci

Il contenitore da utilizzare deve essere monouso e sterile nel caso di esame colturale delle feci.

Il Laboratorio Analisi Cliniche Dr. Angelo D’Errico resta a vostra disposizione per qualsiasi chiarimento.

 

Ecco una scheda per un veloce ripasso:

prepararsi alle analisi del sangue vittoria rg

Prelievo a domicilio gratuito

Prenota 0932 1945647

 

 

Via Rattazzi 64
97019 Vittoria (RG)

Lun-Ven: 7:30-12:30 e 14:30-17:30
Sab: 7:30-12:30
09321945647
3452189719

 

 

SCREENING GRATUITI, PROMOZIONI E NOVITA’

iscriviti alla newsletter, pensa al benessere!