Markers epatite B

Gli esami dell’epatite B (o markers epatite B) sono esami del sangue che mostrano se hai un’infezione attiva del virus di epatite B (HBV). I markers epatite B mostrano anche se hai un’infezione passata.

I test dell’epatite B cercano quindi i diversi segnali di infezione:

  • Antigeni dell’epatite B, che sono rilasciati da batteri o virus.
  • Anticorpi dell’epatite B, rilasciati dal corpo contro l’infezione.
  • DNA dell’epatite: è il materiale genetico del virus.

Indice articolo

 

Gli esami di epatite B più comuni sono:

  • Antigene di superficie dell’epatite B (detto anche antigene Australia, HBsAg o antigene HBsAg). Questo antigene è il primo segnale di infezione attiva da epatite B. Può essere presente prima dei sintomi. È il marcatore di infettività: molto importante in quanto indica se il soggetto può contagiare altri. Serve anche a capire se sei un portatore sano (senza sintomi).
  • Anticorpo di superficie dell’epatite B (anticorpi anti HBs, HBsAb o anti HBs). La presenza di questo anticorpo significa che l’infezione è alla fine dello stadio attivo e non più contagiosa. Non puoi contagiare il virus.
  • E-antigene dell’epatite B (Antigene E dell’epatite B o HBeAg). Questo antigene è presente solo se l’infezione da epatite B è attiva.
  • Esame del DNA del virus dell’epatite B (HBvDNA quantitativo / qualitativo HBvDNA o HBv-DNA). Un livello alto di DNA significa che il virus si sta riproducendo nel corpo e sei molto contagioso. In realtà questo esame non è proprio un marker dell’epatite B, è un test.

 

Altri markers epatite B

Questi test per l’epatite B vengono eseguiti più raramente:

  • Anticorpo nucleare dell’epatite B (HBcAb o anti HBc totali). Questo anticorpo compare circa un mese dopo l’inizio di un’infezione attiva. Si trova in chi ha avuto un’infezione nel passato. È anche presente in persone con epatite B a lungo termine o cronica.
  • Anti-IgM di nucleo dell’epatite B o immunoglobuline M (IgM) contro l’antigene core dell’epatite B (HBcAb IgM o IgM anti-HBc). Questo anticorpo mostra se c’è stata un’infezione da epatite B negli ultimi 6 mesi (infezione acuta). Può anche significare che un’infezione cronica di epatite B è ritornata (re-infezione).
  • Epatite B e-anticorpo (Anticorpo E dell’epatite B, HBeAb o anti HBe). Questo anticorpo mostra che la fase attiva di una infezione è quasi finita e il rischio di contagio è inferiore.
  • Anticorpo dell’epatite D (Agente Delta o Agente D). L’esame mostra se sei infetto da virus di epatite D. Questa infezione si verifica solo nelle persone già infette da epatite B. È molto raro, tranne in casi di iniezione di droghe.

Non tutti i markers epatici sono presenti nel sangue di una persona infetta. Il marker epatico anti Hbc è il primo ad essere rilevato dopo l’infezione nella prima fase d’infezione. Al termine della fase acuta compare il marker HBeAb positivo: se HBsAg è negativo, l’infezione sta guarendo. HBsAg indica che la persona è infetta e contagiosa.

markers epatite B

A cosa serve l’esame dei markers epatite B?

L’esame dei marcatori epatite B si fa per:

  • Diagnosticare infezioni dal virus dell’epatite B (HBV) se ci sono sintomi dell’epatite B, ad esempio:
    • Ittero
    • Febbre
    • Affaticamento
    • Urine scure e feci chiare
    • Mal di stomaco, nausea e vomito
  • Scoprire se valori alti negli esami di bilirubina, fosfatasi alcalinaalanina aminotransferasi e aspartato aminotransferasi sono causati da un’infezione da HBV, il medico può richiede i markers epatite B per la conferma.
  • Capire il tipo di infezione e vedere se un’infezione è recente o passata.
  • Controllare persone con maggiori probabilità di prendere l’epatite B (soggetti a maggior rischio). Compreso medici, dentisti e infermieri, ovvero personale sanitario e parasanitario.
  • Scoprire se si è portatore sano di epatite B anche senza sintomi, questo per prevenire contagi e iniziare la terapia prima possibile.
  • Controllare i donatori di sangue e organi per evitare il contagio dell’epatite B.
  • Scoprire se una persona ha anticorpi dopo aver fatto il vaccino contro l’epatite B. La presenza di anticorpi significa che il vaccino ha funzionato.
  • Capire se l’epatite B causa danni alla funzionalità epatica.
  • Controllare la riuscita del trattamento dell’epatite B cronica.

Vedi l’offerta: ►►Check-up esami per il fegato

 

Come prepararsi all’esame

Non è necessario fare niente per prepararsi all’esame.

 

Come è fatto

L’esame consiste in semplice prelievo di sangue, il rischio è basso.

 

Valori dei markers epatite B

Le analisi dell’epatite B sono esami del sangue che mostrano se hai un’infezione attiva di epatite B. Gli esami mostrano anche se hai avuto l’infezione in passato. Spesso si svolge solo l’esame qualitativo e il risultato di solito è espresso in “positivo” / “negativo”. I valori possono variare tra i laboratori.

In presenza di anticorpi o antigeni dell’epatite B (risultato positivo) può essere necessario fare altri esami per vedere se l’infezione è acuta o cronica.

Interpretazione dei risultati sierologici dei markers epatite B
HBsAg (Antigene HBsAg) HBsAb (Anti hbs) HBeAg hbcab

(Anti HBc totali)

HBcAb IgM (IgM anti-HBc) HBeAb

(Anti HBe)

 

Infezione non attiva: suscettibile all’infezione. Il paziente non è immune, può essere vaccinato; l’infezione può essere in fase di incubazione
Il paziente ha l’infezione (portatore sano). Può contagiare altri +
Periodo finestra: prime fasi di infezione acuta + +
Infezione acuta e spesso con sintomi. Il paziente è contagioso + + +/- +/-
Gravemente infetto + + +
Infezione cronica + +
Convalescenza: l’infezione acuta sta guarendo + + +
Infezione guarita. Immune a causa di infezione naturale + + +/-
Immune per via della vaccinazione +

Valore riscontrato: (+) positivo; (-) negativo; (+/-) positivo o negativo.

 

Interpretazione dei markers dell’epatite B

Antigene di superficie dell’epatite B (anti HBsAg).

HBsAg positivo mostra un’infezione attiva. Se l’esame Antigene HBsAg è positivo per più di 6 mesi, significa che l’infezione è cronica. È possibile contagiare l’infezione ad altri. Si può anche stabilire il livello di infezione con il test HBsAg quantitativo: maggiore è il valore più grave e l’infezione.

Antigene HBsAg negativo significa che non c’è infezione (fare riferimento alla tabella sopra).

 

Anticorpo di superficie dell’epatite B (anticorpi anti HBs o HBsAb).

Anti hbs positivo mostra la fine dell’infezione attiva. HBsAb positivo significa che sei protetto dall’epatite B. Mostra anche che hai una vaccinazione contro l’epatite B che ha funzionato. In alcuni casi, mostra la presenza di anticorpi e antigeni. In questo caso siete ancora contagiosi.

Anti HBsAb negativo significa nessuna immunità o protezione (fare riferimento alla tabella sopra).

 

E-antigene dell’epatite B (HBeAg).

HBeAg positivo mostra un’infezione attiva. Puoi contagiare altri. HBeAg negativo: nessuna infezione (fare riferimento alla tabella sopra).

 

Esame del DNA del virus dell’epatite B (HBvDNA).

HBv-DNA positivo. Significa che hai un’infezione in corso. HBv-DNA negativo: nessuna infezione (fare riferimento alla tabella sopra).

 

Anticorpo nucleare dell’epatite B (HBcAb o anti HBc).

Anti HBc positivo significa che sei stato infetto da epatite B. HBcAb positivo non dice se l’infezione è passata o presente. Anti Hbc negativo: nessuna infezione (fare quindi riferimento alla tabella sopra).

 

Anti-IgM di nucleo dell’epatite B (HBcAb IgM o IgM anti-HBc).

HBcAb IgM positivo rivela che negli ultimi 6 mesi c’è stata l’infezione da epatite B. Può anche significare che un’infezione cronica è peggiorata.

 

Epatite B e-anticorpo (HBeAb o anti HBe).

HBeAb positivo significa che hai un’infezione meno attiva. Sei meno contagioso ma ancora lo sei.

 

Anticorpo dell’epatite D (Agente Delta o Agente D).

Anticorpo dell’epatite D positivo mostra la presenza di anticorpi dell’epatite D. Hai l’epatite D.

 

Cosa influenza i risultati

Possono esserci risultati dell’esame dell’HBsAg falsi positivi nelle 4 settimane dopo il vaccino. Se hai da poco fatto un vaccino per l’epatite B, comunicalo al medico, lo valuterà per interpretare i risultati. Infatti è consigliato fare l’esame dell’HBsAg un mese dopo la vaccinazione per l’epatite B. Il medico ti spiegherà cos’altro potrebbe influenzare i risultati dei test.

Test di epatite B

Markers epatite B, costo dell’esame

HBsAg (Anti HBsAg) HBsAb (Anti hbs) HBeAg hbcab

(Anti HBc totali)

HBcAb IgM (IgM anti-HBc) HBeAb

(Anti HBe)

 

Costo in € dell’esame con ricetta S.S.N. * 7,90 10,01 10,01 10,01 10,01 10,01
Costo in € dell’esame senza ricetta medica** 10 20 20 20 20 20

*Al prezzo bisogna sommare 10 € per il S.S.N. per ogni ricetta e 2,58 € per ogni prelievo.

** Prezzo orientativo: può variare tra i laboratori. Il prezzo può diminuire se vengono svolti più esami contemporaneamente.

Vedi l’offerta: ►►Check-up esami fuzionalità del fegato

 

Esenzione per epatite B

L’esenzione 016 (per Epatite Cronica attiva) prevede che la persona con infezione da epatite B, non paghi il costo degli esami. Inoltre l’esenzione vale anche per altri esami per la funzionalità epatica.

 

Tempi di consegna

Il referto dell’esame è pronto lo stesso giorno del prelievo

 

Conclusioni e approfondimenti

  • Il virus di epatite B (HBV) è la principale causa di malattie del fegato. Si trasmette tramite contatto con sangue o fluidi corporei infetti (punture d’aghi infetti, rapporti sessuali non protetti, trasmissione madre-feto).
  • Prognosi: il 90 – 95 % di chi ha un’infezione acuta si rimette completamente, invece il 5 – 10 % diventa cronico.
  • Gli anticorpi dell’epatite possono richiedere settimane o mesi per svilupparsi. Quindi una persona infetta può avere risultati negativi all’inizio dell’infezione.
  • La presenza di anticorpi contro l’epatite B (anticorpo di superficie dell’epatite B HBsAb) può significare che la vaccinazione ha funzionato. Il vaccino contro l’epatite B protegge anche dall’infezione da epatite D.
  • Insieme ai markers epatite B si svolgono di solito altri esami per la funzionalità del fegato. Questi in genere includono bilirubina, fosfatasi alcalina (ALP)alanina aminotransferasi (ALT) e aspartato aminotransferasi (AST).
  • In molti stati (anche in Italia) alcuni tipi di infezioni da epatite devono essere segnalate al dipartimento sanitario locale (A.S.L. o A.S.P.). Il servizio sanitario può quindi inviare una comunicazione ad altri che potrebbero essere stati infetti. In particolare a persone che sono a stretto contatto di qualcuno con epatite B.
  • Conclusione. Con l’infezione da epatite B acuta ci sono buone probabilità di guarigione. Può diventare cronica e causare cirrosi epatica, tumori al fegato o insufficienza epatica. L’esame del sangue dei markers epatici è il modo migliore per fare prima possibile la diagnosi, monitorare la malattia e verificare l’efficacia delle cure.

Vedi l’offerta:

esami funzionalità epatica a Vittoria Ragusa

Fonti
Pagana KD, Pagana TJ (2010). Mosby’s Manual of Diagnostic and Laboratory Tests, 4th ed. St. Louis: Mosby.

 

Commenti

  1. Paolo 25/08/2018

Scrivi un Commento