Prevenzione tumori, i 10 comandamenti

Avrai sentito pareri contrastanti sulla prevenzione tumori. Studi che ne smentiscono altri. È difficile capire bene cosa fare. Due dati tuttavia sono certi:

  • Circa una persona su tre svilupperà qualche forma di tumore in vita sua. Solo quest’anno saranno diagnosticati circa 1.437.000 nuovi casi e oltre 565.000 persone moriranno a causa della malattia. Il cancro è la seconda causa di morte in Italia, dopo le malattie cardiache. Ed è pronto a diventare il nostro principale killer.
  • Nonostante questi tristi dati, la ricerca ha fatto grandi progressi. Sì, la causa del cancro non è del tutto chiara. È comunque noto che certi fattori aumentano il rischio di tumore. Inoltre è più facile fare la diagnosi e le cure del cancro sono più efficaci.

Nell’attesa di nuove scoperte, la miglior cosa da fare è proteggersi. È cercare di prevenire il cancro.

Quindi, se il vuoi prevenire il cancro, sappi che alcune semplici modifiche allo stile di vita possono fare tanto.

Ecco quindi 10 cose da non dimenticare nella prevenzione tumori (già il punto zero basterebbe a fare tanto).

Indice articolo:

 

Regola 0 nella prevenzione tumorale: conosci le cause del tumore

Sai che puoi ridurre il rischio del cancro? Sembra troppo bello per essere vero. Per fortuna è vero.

L’Harvard School of Public Health stima che fino al 75% delle morti per cancro può essere prevenuta. La tabella riassume le loro ricerche sulle cause del cancro negli Stati Uniti. L’American Cancer Society è un po’ meno ottimista: stima che si può evitare circa il 60% delle morti. Altri studi stimano che almeno un terzo delle morti per cancro sono imputabili a fattori di rischio correggibili.

 

Cause del cancro

Fattore di rischio Percentuale di decessi per cancro
Fumo e uso del tabacco 30
Obesità e dieta (carne rossa, poca frutta e verdura) 30
Mancanza di esercizio fisico e sedentarietà 5
Esposizione a sostanze cancerogene sul posto di lavoro 5
Virus (epatite, papilloma virus) 5
Fattori ereditari e familiarità 5
Dimensioni del corpo (persone più alte e più grandi sono più colpite) 5
Fattori riproduttivi nelle donne (assenza di figli, gravidanza tardiva, menopausa tardiva, pubertà precoce) 3
Abuso di alcol 3
Povertà (a parte la cattiva alimentazione) 3
Inquinamento ambientale 2
Esposizione al sole senza protezione 2
Trattamenti medici, droghe 1
Sale, additivi alimentari, contaminanti 1

Fonte: “Harvard Report on Cancer Prevention, Vol. I: Causes of Human Cancer” (1996), Vol. 7, pp. 53–55.

Basterebbe già questa tabella per capire come prevenire il tumore. Vediamo comunque cos’altro puoi fare.

check up esami marcatori tumorali

1 La prevenzione tumori parte dalla diagnosi precoce

Si parla di prevenzione secondaria: fare prevenzione tumori con la malattia in fase iniziale. Serve ad aumentare le probabilità di successo della terapia.

Quindi fai controlli regolari. Gli screening aiutano a rilevare il cancro prima di qualsiasi sintomo. Ciò significa fare un esame periodico:

  • ogni 2 o 4 anni in persone tra i 15 e i 35 anni
  • almeno ogni 1 o 2 anni dopo i 35 anni
  • ogni anno dopo i 50 anni

L’esame deve comprendere:

  • autopalpazione dei testicoli o del seno
  • controllo rettale o visita senologica
  • marcatori tumorali

►Guarda meglio le regole della prevenzione e dei controlli periodici

Persone con fattori di rischio dovrebbero iniziare prima i controlli e farli più spesso.

I controlli rilevano le neoplasie nelle fasi iniziali. Devi comunque sempre stare attento ai sintomi della malattia. Il Laboratorio Analisi Cliniche Dr. D’Errico Angelo ha stilato questo promemoria sui principali sintomi del tumore.

 

Principali sintomi del tumore

Abbiamo creato un modo facile per ricordare i sintomi del tumore, con degli “SPUNTI“.

L’acronimo S. P. U. N. T. I. può aiutarti a ricordare i principali sintomi del tumore:

  • S. Stomaco scombussolato, cambiamenti nella digestione
  • P. Pelle strana, prurito, ferite che non guariscono, ittero (pelle giallastra)
  • U. Urine strane o con sangue
  • N. Noduli o ispessimenti nel seno o in altre parti del corpo
  • T. Tosse e raucedine
  • I. Intestino e vescica scombussolati

I sintomi possono variare. Il tumore può dare altri sintomi, come perdita di peso, febbre, sudorazione notturna o affaticamento inspiegabile. Questa è una guida approssimativa. Inoltre, alcuni sintomi sono causati da disturbi non maligni. Ma è un utile promemoria per ascoltare il tuo corpo.

La diagnosi precoce è importante, ma puoi fare di più. Basta rielaborare i primi 2 punti.

Ecco come:

Guarda anche il video:

2 Evita il tabacco

No a tutte le sue forme. Sigaro, sigarette, tabacco da masticare, pipa e fumo passivo. Come già detto, il fumo causa vari tipi di cancro: ai polmoni, bocca, gola, laringe, pancreas, vescica e reni.

Se hai bisogno di aiuto per smettere di fumare, chiedi consigli al tuo dottore.

 

3 Mangia sano: il rapporto alimentazione e tumori

  • Ridurre il consumo di grassi saturi e carni lavorate può ridurre il rischio di tumori al colon e alla prostata. Limita i cibi grigliati (soprattutto carne) ed evita i fritti
  • Seguire una dieta mediterranea abbassa il rischio di cancro al seno nelle donne. La dieta mediterranea si basa su alimenti di origine vegetale, come frutta e verdura, cereali integrali, legumi e noci. Per fare una dieta mediterranea scelgli grassi sani: l’olio d’oliva anziché il burro e il pesce al posto della carne rossa. Aumentare il consumo di frutta, verdura e cereali integrali (ricchi di fibre) riduce il rischio di cancro al colon
  • Mangiare pesce due o tre volte a settimana. Riduce il rischio di malattie cardiovascolari. Inoltre, studi mostrano che riduce il rischio di cancro alla prostata
  • Limita l’alcol a uno o due bicchieri al giorno (meglio niente). L’eccesso di alcol aumenta il rischio di tumori della bocca, della laringe e dell’esofago (organi vicini al collo), del fegato e del colon. Aumenta anche il rischio di cancro al seno nella donna
  • Limita gli zuccheri raffinati, sono presenti nella maggior parte dei cibi di produzione industriale

Il fumo aumenta il rischio di tumori causati dall’alcol.

 

4 Fai attività fisica regolarmente

L’attività fisica riduce il rischio di cancro del colon e può anche aiutare a prevenire il cancro alla prostata. L’esercizio sembra anche ridurre il rischio di cancro al seno nella donna e l’infertilità. Cerca di fare almeno 150 minuti a settimana di attività aerobica moderata o 75 minuti a settimana di attività aerobica pesante. Oppure combina attività pesante e moderata. Come obiettivo fai 30 minuti al giorno di attività fisica, se puoi fare di più, è meglio. L’esercizio fisico ti protegge anche se non perdi peso.

 

Guarda il video: 10 trucchi per iniziare a fare sport… oggi

5 Mantieni il peso forma

L’obesità aumenta il rischio di molte forme di cancro. La dieta e l’esercizio fisico ti aiutano a controllare il peso. Chiedi indicazioni al tuo medico per ricevere un aiuto.

 

Leggi anche: alimentazione corretta, 6 punti essenziali

6 Evita l’esposizione alle radiazioni

Fai raggi ed ecografie solo se necessario. Proteggiti dai raggi ultravioletti della luce del sole per evitare melanomi e altri tumori della pelle.

 

7 Evitare l’esposizione a tossine industriali e ambientali

Ad esempio fibre di amianto, ammine aromatiche, benzene e policlorobifenili (PCB). Chiedi al tuo responsabile le misure per prevenire l’esposizione sul posto di lavoro.

 

8 Previeni le infezioni che causano tumori

Le infezioni da virus dell’epatite, HIV e papillomavirus umano possono causare il cancro. Molte sono trasmesse sessualmente o attraverso aghi contaminati. Evita rapporti non protetti e non condividere aghi con persone che non conosci.

 

9 Valuta di prendere aspirina a basso dosaggio

L’uso costante di aspirina o altri farmaci anti-infiammatori non steroidei (FANS) sembra prevenire i tumori al colon e alla prostata. In più, l’aspirina a basso dosaggio protegge da ictus e attacchi di cuore. Ci sono studi che lo dimostrano, ma si aspettano altre conferme. L’aspirina può avere effetti indesiderati, anche a basse dosi.

Resta aggiornato su offerte e novità! Segui la community social!

10 Fai il carico di vitamina D

Molti esperti raccomandano tra 800 e 1.000 UI al giorno di vitamina D, obiettivo quasi impossibile da raggiungere senza un integratore. Sebbene ci sono studi in corso, le prove suggeriscono che la vitamina D è utile a prevenire il cancro alla prostata, cancro del colon e altri tumori maligni.

Prendere il sole aiuta l’assorbimento di vitamina D. Attento a prendere il sole con le adeguate protezioni. Attento anche ad altri integratori. Studi mostrano che integratori di selenio, beta carotene e i multivitaminici non ti proteggono. In alcuni casi fanno più danni che benefici.

 

Prevenzione tumori, in conclusione

Cambiare stile di vita ti aiuta a prevenire il cancro. Prevenzione tumorale significa evitare terapie (chemioterapia, radioterapia) che, per assurdo, possono aumentare il rischio di altri tumori.

Come sempre, la prevenzione è la migliore medicina.

Scopri l’offerta:

check up esami marcatori tumorali

Scrivi un Commento