Tumore al fegato con metastasi

Il cancro del fegato è un tumore che inizia in questa sede. Un tumore al fegato con metastasi significa che si è diffuso fuori dal fegato.

La forma più comune di cancro al fegato è il carcinoma epatocellulare. Questo cancro inizia in cellule del fegato chiamate epatociti.

Altri tumori epatici rari includono angiosarcomi ed emangiosarcomi. Questi tumori iniziano nelle cellule che rivestono i vasi sanguigni del fegato. Un altro tipo di cancro al fegato chiamato epatoblastoma colpisce di solito i bambini sotto i 4 anni.

Quando il cancro inizia nel fegato, è considerato un cancro al fegato primario. Altri tipi di cancro possono diffondersi al fegato, ma non sono cancro al fegato. Questi sono chiamati tumori epatici secondari. Il cancro al fegato secondario è più comune del carcinoma epatico primario negli Stati Uniti e in Europa.

Indice

Resta aggiornato su offerte e novità. Segui la community social, pensa al benessere.

I sintomi del tumore al fegato con metastasi

All’inizio potresti non avere sintomi. Con il progredire della malattia, potresti provare:

  • Dolore addominale
  • Un grumo sul lato destro dell’addome
  • Gonfiore
  • Dolore vicino alla spalla destra
  • Perdita di appetito
  • Nausea
  • Perdita di peso
  • Fatica
  • Debolezza
  • Febbre
  • Urina di colore scuro
  • Pelle e occhi gialli (ittero)

I sintomi della metastasi dipendono da dove si formano i nuovi tumori. Se ti è mai stato diagnosticato un cancro al fegato, assicurati di riportare tutti i sintomi inspiegabili al tuo medico.

 

Come si diffonde il cancro al fegato

Le cellule anormali di solito muoiono e vengono sostituite da cellule sane. A volte, invece di morire, le cellule si riproducono. Man mano che le cellule crescono, si formano i tumori.

La crescita eccessiva di cellule anormali può invadere il tessuto sano vicino. Viaggiando attraverso linfa o vasi sanguigni, le cellule cancerose possono muoversi in tutto il corpo. Se invadono altri tessuti o organi, si possono formare nuovi tumori (metastasi).

Se il cancro invade i tessuti o gli organi vicini, è considerato con “diffusione regionale”. Ciò può accadere durante il cancro al fegato in stadio 3C o in stadio 4A.

Nello stadio 3C, un tumore al fegato sta crescendo in un altro organo (esclusa la cistifellea).

Nella Fase 4A, ci sono uno o più tumori di qualsiasi dimensione nel fegato. Alcuni hanno raggiunto vasi sanguigni o organi vicini. Il cancro si trova anche nei linfonodi vicini.

Il cancro metastatizzato su un organo distante, come il colon o i polmoni, è considerato di stadio 4B.

Oltre a spiegare fino a che punto il cancro si è diffuso, la stadiazione aiuta a determinare quali trattamenti possono essere utili.

Tumore al fegato con metastasi

Fattori di rischio del cancro del fegato

Sei ad alto rischio di sviluppare il cancro al fegato se hai avuto altre malattie del fegato. Queste possono includere la cirrosil’epatite B e l’epatite C.

Sei anche a più alto rischio di contrarre un cancro al fegato se hai una storia familiare di malattia o se sei obeso o hai una malattia del fegato. Gli uomini tendono ad avere il cancro al fegato più spesso rispetto alle donne.

 

Diagnosi del tumore al fegato con metastasi

Dopo un esame fisico, possono servire test per aiutare il medico ad arrivare a una diagnosi.

Gli esami del sangue, come un esame di alfa-fetoproteina (AFP), possono diagnosticare problemi al fegato. Il test misura la quantità di AFP presente nel sangue. L’AFP è spesso elevata nelle persone con cancro del fegato. L’esame di AFP può anche aiutare a scegliere le cure e prevenire recidive.

I test per immagini, come ecografie, TAC e risonanza magnetica, possono individuare i tumori. Se si trova una massa tumorale, la biopsia (analisi di un pezzo di fegato) può aiutare il medico a determinare se si tratta di cancro.

Cura per il tumore al fegato con metastasi

Non esiste una cura per il cancro al fegato metastatico, ma il trattamento può aiutare a rallentarne la diffusione e ad alleviare i sintomi. Il tuo medico consiglierà una terapia in base al numero di tumori trovati e a dove si trovano. Se ci sono troppi tumori o sono difficili da raggiungere, avrai meno possibilità. Altri fattori chiave da considerare includono eventuali terapie già fatte, la salute del fegato e la tua salute generale.

I trattamenti per il carcinoma epatico metastatico possono includere:

  • Chemioterapia. Può essere utilizzata per distruggere le cellule tumorali in tutto il corpo
  • Radioterapia. È anche utile a trattare il tumore
  • Ablazione ed embolizzazione. Sono le forme più comuni di terapia locale

Potresti anche aver bisogno di farmaci per affrontare il dolore, la fatica e altri sintomi.

Qualunque trattamento tu scelga, ci possono essere effetti collaterali. Non esitare a fare domande e a parlare con il medico di tutto ciò che influisce sulla qualità della tua vita.

Il tuo oncologo potrebbe anche essere in grado di darti informazioni sulle terapie sperimentali.

 

Prognosi e tasso di sopravvivenza

Affrontare il cancro del fegato metastatico può essere schiacciante, dal punto di vista fisico ed emotivo. Potresti aver bisogno di supporto per far fronte al problema. Il tuo medico può indirizzarti a gruppi di auto-aiuto e organizzazioni che offrono supporto.

Il tasso di sopravvivenza relativa a cinque anni per le persone con diffusione regionale, o fase 3, è del 7%. Se si è diffuso a distanza, o in fase 4, il tasso è del 2%.

Alcuni fattori contribuiscono a questa prognosi. Molte persone con carcinoma epatico metastatico hanno anche altre malattie del fegato come la cirrosi. Avere la cirrosi può peggiorare l’aspettativa di vita.

Considera che queste sono stime: solo numeri. Per avere un’idea migliore della tua prognosi personale, parla con il tuo oncologo.

check up esami per il fegato

Prevenire: come ridurre il rischio di cancro al fegato

Non puoi controllare tutti i fattori di rischio, ma ci sono alcune cose che puoi fare per ridurre il rischio. Puoi fare quanto segue:

Se sei già stato in terapia per un tumore al fegato, è importante informare il tuo medico di eventuali sintomi che potresti avere. Cambiare stile di vita aiuta a prevenire recidive.

Scrivi un Commento