Epatite: sintomi, cause, cure e prevenzione

L’epatite è una infiammazione del fegato. Può guarire poco dopo o diventare cronica. Spesso si confonde con altre malattie. Può non causare sintomi o farti sentire come influenzato. Per questo molti non sanno di averla. Può essere innocua o causare complicazioni come cirrosi o tumore al fegato. Conoscere i sintomi, le cause, la terapia, i modi per prevenirla e diagnosticarla in tempo, ti aiuta a combatterla.

Indice

 

Cos’è l’epatite?

L’epatite è una condizione infiammatoria del fegato. Spesso la causa è un’infezione virale, ma ci sono altre cause. Ad esempio, farmaci, droghe, tossine e alcol. L’epatite autoimmune è invece una malattia in cui il corpo per sbaglio produce anticorpi contro il fegato.

Il fegato si trova nella parte alta dell’addome destro. Svolge molte funzioni:

  • Produce la bile, essenziale per la digestione
  • Filtra le tossine dal corpo
  • Sintetizza colesterolo, ormoni, droghe e bilirubina (un prodotto di scarto dei globuli rossi)
  • Scompone carboidrati, grassi e proteine
  • Attiva gli enzimi: proteine essenziali per il corpo
  • Deposita minerali e vitamine
  • Sintetizza proteine ​​del sangue, come l’albumina
  • Sintetizza fattori di coagulazione

Oltre 400 milioni di persone al mondo hanno l’epatite C o B. Spesso non ha sintomi quindi molte persone non sanno di averla.

Le cure variano in base alla causa. Puoi prevenire alcune forme con il vaccino e lo stile di vita.

Resta aggiornato su offerte e novità! Segui la community social!

I 5 tipi di epatite virale

Ci sono 5 tipi di epatite virale: l’epatite A, B, C, D ed E. Diversi tipi di virus causano diversi tipi di epatite.

L’epatite A è sempre una malattia acuta, a breve termine. Invece, l’epatite B, C e D possono diventare croniche. Infine, l’epatite E è spesso acuta ma può essere pericolosa nelle donne in gravidanza.

 

Epatite A

Il virus HAV è la causa dell’epatite A. Questo tipo d’infezione spesso si trasmette mangiando cibo o acqua contaminati dalle feci da una persona infetta da HAV.

 

Epatite B

L’epatite B si trasmette con il contatto con fluidi corporei infetti dal virus HBV (sangue, secrezioni vaginali o sperma). L’uso di droghe, i rapporti non protetti o la condivisione di rasoi con una persona infetta mettono a rischio di malattia.

Si stima che 350 milioni di persone in tutto il mondo convivono con questa malattia cronica (fonte CDC).

 

Epatite C

Il virus HCV causa l’epatite C, che si contagia con il contatto diretto con fluidi corporei infetti, in genere iniettando droghe e facendo rapporti non protetti.

 

Epatite D

Chiamata anche agente delta, l’epatite D è una grave malattia del fegato causata dal virus HDV. L’HDV si contrae attraverso il sangue infetto. L’epatite D è una forma rara che si verifica solo in chi ha già l’epatite B. Questo virus non può moltiplicarsi senza HBV.

 

Epatite E

L’epatite E è una malattia trasmessa dall’acqua contaminata dal virus HEV. L’epatite E è diffusa in aree con scarsa igiene. Questa malattia è rara in Europa. Tuttavia, è presente in Medio Oriente, Asia, Centro America e Africa (CDC).

 

Epatite F ed epatite G

Esistono altre epatiti virali, molto rare, ad esempio:

L’epatite F, trasmessa del virus (HFV)

L’epatite G è un’epatite causata dal virus HGV. Come l’epatite B e C e a trasmissione parentale: si trasmette con il contatto con fluidi corporei infetti dal virus. Anche una madre infetta può trasmetterla al neonato. È una malattia rara e da poco nota. La diagnosi di epatite G prevede esami del sangue svolti presso laboratori altamente specializzati.

 

Epatite non virale

Alcol e altre tossine

L’alcol danneggia le cellule del fegato. L’abuso di alcol può infiammare e lesionare il fegato, a volte causa l’epatite alcolica. Nel tempo, può causare danni permanenti e portare a insufficienza epatica e cirrosi.

Altre cause tossiche di epatite comprendono l’uso eccessivo o il sovra-dosaggio di farmaci e l’esposizione ai veleni.

 

Risposta del sistema immunitario

In alcuni casi, il sistema immunitario scambia il fegato come un oggetto dannoso e lo attacca. Ciò provoca un’infiammazione da lieve a grave, che spesso compromette la funzionalità epatica. Si chiama epatite autoimmune. È tre volte più comune nelle donne che negli uomini.

epatite sintomi

Sintomi di epatite

Se hai l’epatite virale cronica, come l’epatite B e C, potresti non avere sintomi all’inizio. I sintomi possono iniziare quando il fegato non funziona più bene.

Tipici sintomi di epatite acuta sono:

  • Fatica
  • Sintomi simil-influenzali
  • Urina scura
  • Feci chiare
  • Dolore addominale
  • Perdita di appetito
  • Perdita di peso inspiegabile
  • Pelle e occhi gialli (ittero)

L’epatite cronica si sviluppa lentamente, quindi puoi non notare sintomi.

Diagnosi di epatite

Anamnesi ed esame fisico

Per diagnosticare l’epatite, prima il tuo medico chiederà la tua storia clinica (anamnesi) per valutare fattori di rischio che potresti avere.

Durante un esame fisico (obiettivo), il medico può premere sull’addome per vedere se fa male. Il medico può anche sentire se il fegato è ingrossato. Se hai pelle o occhi gialli, il medico lo considera.

 

Esami per la funzionalità epatica

Gli esami del sangue di funzionalità epatica mostrano se il fegato funziona. Risultati anormali a questi test sono il primo segnale di un problema, anche se l’esame fisico non mostra malattie del fegato. Valori alti di enzimi epatici possono indicare che il fegato è danneggiato.

check up esami per il fegato

Altre analisi del sangue

Se gli esami di funzionalità epatica sono anormali, il medico prescriverà altri esami del sangue per capire la causa del problema. Ad esempio, i test per i virus dell’epatite. Oppure test di anticorpi presenti nell’epatite autoimmune.

 

Ecografia

L’ecografia addominale utilizza ultrasuoni per creare un’immagine degli organi nell’addome, compreso il fegato. Può rivelare:

  • Liquidi nell’addome
  • Danno epatico
  • Fegato ingrossato
  • Tumori al fegato
  • Anomalie della cistifellea
  • Problemi del pancreas

È quindi utile a capire la causa di problemi epatici.

check up esami marcatori tumorali

Biopsia epatica

Una biopsia epatica è un test invasivo. il medico preleva un pezzetto di tessuto dal fegato. A volte non richiede un intervento chirurgico. In genere, un’ecografia guida il medico durante la procedura.

Questo esame mostra quanto il fegato è infetto, infiammato o danneggiato.

 

Cura per l’epatite

Il tipo di terapia cambia in base al tipo di epatite hai e se l’infezione è acuta o cronica.

 

Epatite A

L’epatite A è spesso acuta, quindi di solito non richiede terapia. Si raccomanda riposo per alleviare i sintomi. In caso di vomito o diarrea, il medico ti dirà come mangiare e idratarti.

C’è un vaccino contro l’HAV. In genere si fa ai bambini tra i 12 e i 18 mesi in due volte. C’è anche un vaccino per adulti, spesso combinato a quello per epatite B.

 

Epatite B

L’epatite B acuta a volte non richiede una cura.

Se cronica, l’epatite B si cura con farmaci antivirali. Questa cura può essere costosa perché può durare mesi o anni. Bisogna anche fare controlli regolari per capire se la terapia funziona e il fegato è sano.

L’epatite B si previene con un vaccino (in tre serie). In Italia si fa a tutti i neonati. Il vaccino è anche consigliato a chi è a rischio, come il personale medico e sanitario.

 

Epatite C

I farmaci antivirali si usano per epatite C sia acuta che cronica. L’epatite C cronica può richiedere più farmaci. Alcuni test danno indicazioni sulla terapia migliore.

Se l’epatite C cronica evolve in cirrosi o può essere necessario un trapianto di fegato.

Attualmente non esiste vaccino per l’epatite C.

 

Epatite D

Ad oggi, non esistono farmaci per l’epatite D. Secondo uno studio del 2013, un farmaco (interferone alfa) cura l’epatite D, ma funziona solo il 25-30% delle volte.

L’epatite D si previene grazie al vaccino anti-epatite B, poiché senza epatite B non si può avere l’HDV.

 

Epatite E

Anche per l’epatite E non ci sono farmaci, ad oggi. L’infezione è spesso acuta, quindi spesso si risolve da sola. La terapia prevede riposo, idratarsi, dieta ricca di nutrienti e niente alcol. Tuttavia, se l’infezione colpisce le donne in gravidanza serve monitoraggio e cura.

 

Epatite autoimmune

I corticosteroidi, come il prednisone o la budesonide, sono importanti nella terapia precoce dell’epatite autoimmune. Sono efficaci in circa l’80% dei pazienti.

L’azotioprina (Imuran), un farmaco che blocca il sistema immunitario, è spesso un’opzione, con o senza steroidi.

Altri farmaci immunosoppressori come tacrolimus (Prograf) e ciclosporina (Neoral) possono sostituire l’azatioprina.

Resta aggiornato su offerte e novità! Segui la community social!

Prevenire l’epatite

Igiene

Curare l’igiene può proteggerti dall’epatite A ed E. Se viaggi in un paese con poca igiene dovresti evitare:

  • Acqua locale
  • Ghiaccio
  • Crostacei e ostriche crudi o poco cotti
  • Frutta e verdura crude

L’epatite B, C e D, contratte via sangue infetto, si prevengono:

  • Non condividendo aghi usati
  • Non usando spazzolino da denti di qualcun altro
  • Evitando di condividere rasoi
  • Non toccando sangue

L’epatite B e C si contagiano anche nei rapporti sessuali (anche orali o anali). I preservativi possono ridurre il rischio di infezione.

 

Vaccini

L’uso di vaccini è spesso il modo migliore di prevenire l’infezione. Esistono vaccini antiepatite A e B. I ricercatori stanno sviluppando vaccini contro l’epatite C. L’epatite E è poco diffusa, esiste un vaccino in Cina, raro in Europa e Stati Uniti.

 

Complicazioni dell’epatite

L’epatite B o C cronica possono spesso causare seri problemi di salute. Poiché il virus colpisce il fegato può portare:

Se il fegato smette di funzionare, può verificarsi insufficienza epatica che può causare:

  • Emorragie
  • Accumulo di liquido nell’addome (ascite)
  • Alta pressione sanguigna nelle vene che vanno al fegato (vena porta), nota come ipertensione portale
  • Insufficienza renale
  • Encefalopatia epatica: il fegato non filtra le tossine che si accumulano nel cervello causando problemi cerebrali (perdita di memoria, confusione e problemi mentali)
  • Carcinoma epatocellulare, un tipo di cancro al fegato
  • Morte

Chi ha l’epatite cronica B e C deve evitare l’alcol perché peggiora i problemi al fegato.

Anche alcuni integratori e farmaci peggiorano la funzionalità epatica. Se hai l’epatite B o C cronica, senti il medico prima di assumerlo.check up esami marcatori tumorali

Scrivi un Commento