Epatite D: sintomi, cause, cure

L’epatite D è una malattia del fegato. Può non avere sintomi. Quindi vediamo come capire se c’è stato un contagio, come prevenirlo e la terapia.

Indice

 

Cos’è l’epatite D?

L’epatite D è un’infezione che provoca l’infiammazione del fegato. È nota anche come virus dell’epatite delta. Questa malattia può danneggiare la funzionalità del fegato e causare problemi epatici a lungo termine, tra cui cirrosi epatica e cancro. Il virus dell’epatite D (HDV) è la causa della malattia. Questo virus è comune in:

  • Sud America
  • Africa occidentale
  • Russia
  • Isole del Pacifico
  • Asia centrale
  • Mediterraneo

L’HDV è una delle molte forme di epatite. Altri tipi includono:

  • Epatite A, che si trasmette nel contatto diretto con le feci o indiretto con cibo o acqua infetti
  • Epatite B, che si contagia esponendosi a fluidi corporei infetti (sangue, urina e sperma)
  • Epatite C, che si diffonde attraverso sangue infetto
  • Epatite E, che è una versione a lieve dell’epatite che si trasmette nel contatto diretto con le feci o indiretto con cibo o acqua infetti

A differenza delle altre forme, l’epatite Delta non si può contrarre da sola. Può solo colpire le persone che hanno già l’epatite B.

►Resta aggiornato su offerte e novità! Segui la community social!

L’epatite D può essere acuta o cronica. Quella acuta ha sintomi forti. Potrebbe andare via da sola. Se l’infezione dura sei mesi o più, è cronica. Possono volerci diversi dal contagio mesi prima di provare i sintomi.

L’epatite D cronica aumenta il rischio di complicazioni. Spesso causa cirrosi epatica, insufficienza epatica o tumore del fegato.

Ancora oggi non c’è una cura o un vaccino per l’epatite D, ma anche se hai l’epatite B puoi prevenirla. La terapia può anche prevenire complicazioni se diagnosticata presto.

 

Quali sono i sintomi dell’epatite D?

L’epatite D non ha sempre sintomi. Se li ha, spesso includono:

  • Pelle e occhi ingialliti (ittero)
  • Dolori articolari
  • Dolore addominale
  • Vomito
  • Perdita di appetito
  • Urine scure
  • Fatica

I sintomi dell’epatite B e dell’epatite D sono simili, quindi può essere difficile capire quale malattia li causi. In alcuni casi, l’epatite D può peggiorare i sintomi dell’epatite B. Può anche causare sintomi in persone con l’epatite B ma che non li hanno mai avuti.

epatite D sintomi

Come si contrae l’epatite D?

L’epatite D è causata dal virus HDV. È contagiosa e si trasmette nel contatto diretto con i fluidi corporei di una persona infetta. Ad esempio tramite:

  • Urina
  • Fluidi vaginali
  • Sperma
  • Sangue
  • Nascita (dalla madre al neonato)

Se hai l’epatite D, puoi infettare altri ancor prima di avere i sintomi. Tuttavia, si contrae l’epatite D solo se si ha già l’epatite B. Circa il 5% delle persone con epatite B svilupperà l’epatite D. Potresti sviluppare le due epatiti insieme.

 

Chi è a rischio?

Aumenta rischio di epatite D se:

  • Hai l’epatite B
  • Sei un uomo che ha rapporti con altri uomini
  • Fai spesso trasfusioni di sangue
  • Usi droghe iniettabili

epatite D

Come fare la diagnosi di epatite D

Fai subito un esame se hai sintomi di epatite D.

Per la diagnosi accurata, un esame di laboratorio rileva gli anticorpi anti-epatite D nel sangue. Se ci sono anticorpi, significa che hai contagiato il virus.

Anche gli esami per la funzionalità epatica sono utili a capire se hai danni al fegato. Sono esami del sangue che valutano la salute del fegato controllando proteine, enzimi epatici e bilirubina nel sangue. I risultati degli esami di funzionalità epatica mostrano se il fegato è stressato o danneggiato.
check up esami per il fegato

Come si cura l’epatite D?

Non ci sono cure per l’epatite D acuta o cronica. Rispetto alle altre epatiti, i farmaci antivirali (attuali) non sembrano essere molto efficaci contro l’HDV.

Potresti ricevere grandi dosi di un farmaco chiamato interferone per massimo 12 mesi. L’interferone è un tipo di proteina che può bloccare il virus e che cura la malattia. Tuttavia, anche dopo il virus può rimanere in corpo. Ciò significa che è ancora importante evitare di trasmettere il virus. Dovresti anche curare i sintomi.

Se hai la cirrosi o altri problemi al fegato, può servire un trapianto di fegato. È un’operazione chirurgica importante. Dopo il trapianto di fegato, circa il 70% delle persone vive 5 almeno anni dopo l’operazione.

 

Prognosi dell’epatite D

L’epatite D non è curabile. La diagnosi precoce è essenziale per prevenire danni al fegato. Dovresti chiamare subito il medico se sospetti di avere un’epatite. Se non curata, aumenta il rischio di complicazioni, come:

La forma cronica ti mette a maggior rischio di complicazioni rispetto a quella acuta.
check up esami marcatori tumorali

Prevenire l’epatite D

L’unico modo per prevenire l’epatite D è evitare l’epatite B. Quindi per ridurre il rischio di epatite B bisogna:

  • Farsi vaccinare. C’è un vaccino per l’epatite B che tutti i bambini dovrebbero fare. Gli adulti ad alto rischio, come chi usa droghe, dovrebbero essere vaccinati
  • Avere rapporti protetti. Pratica sempre sesso sicuro usando il preservativo con tutti i partner. Evita rapporti non protetti se non sei certo che il tuo partner non sia infetto da epatite o da qualsiasi altra malattia a trasmissione sessuale
  • Evitare droghe. Se non riesci a smettere, usa sempre aghi sterili e non condividerli mai
  • Attento a tatuaggi e piercing. Scegli negozi affidabili ogni volta che fai un piercing o un tatuaggio. Chiedi come puliscono l’attrezzatura e assicurati che usino aghi sterili

Scrivi un Commento