Potassio nelle urine – (kaliuria)

Un esame di potassio nelle urine (potassiuria o kaliuria) controlla il livello di potassio nel tuo corpo. Il potassio è un elemento importante nel metabolismo delle cellule ed è importante nel mantenere l’equilibrio dei fluidi e degli elettroliti nel corpo. Avere troppo o poco potassio può quindi essere nocivo. Di conseguenza con un esame dell’urina puoi determinare la quantità di potassio nel corpo e modificare i livelli di potassio per una migliore salute generale.

 

Quando viene richiesto l’esame potassio nelle urine? Ipercaliemia e ipocaliemia

Il medico può prescrivere un esame di potassio nell’urina per facilitare la diagnosi di alcune condizioni, tra cui:

  • Ipercaliemia o ipocaliemia
  • Malattie o problemi renali, come la malattia della midolla renale
  • Problemi alle ghiandole surrenali, come l’ipoaldosteronismo e la sindrome di Conn

Inoltre, il medico può usare un esame di potassio nell’urina per:

  • Controllare i livelli di potassio in caso di vomito o diarrea prolungati se mostri sintomi di disidratazione
  • Verificare i risultati alti o bassi dell’esame di potassio nel sangue
  • Monitorare eventuali effetti collaterali di farmaci o trattamenti farmacologici

 

Iperkaliemia

L’iperkaliemia (iperpotassiemia o ipercaliemia) si ha quando c’è un eccesso di potassio nel corpo. I sintomi di iperpotassiemia sono:

  • Nausea
  • Fatica
  • Debolezza muscolare
  • Ritmo cardiaco anormale

Se non diagnosticata o non trattata, l’ipercaliemia può essere pericolosa, anche fatale. Non è sempre rilevata prima dei sintomi. In caso di iperkaliemia grave i sintomi arrivano alla:

  • Paralisi
  • Insufficienza cardiaca

 

Ipokaliemia

Ipokalemia (ipopotassiemia o ipocaliemia) significa livelli bassi di potassio nel corpo. I sintomi di ipopotassiemia sono:

  • Debolezza
  • Fatica
  • Crampi muscolari o spasmi
  • Stipsi

check up funzionalità renale in offerta a Vittoria RG

Come si misura il potassio nelle urine?

Ci sono due differenti esami di potassio nell’urina: con un singolo campione di urina casuale (spot) e un esame di potassio nell’urina delle 24 ore. In base alla diagnosi che si vuole confermare verrà richiesto uno dei due.

In caso dell’esame con un singolo campione di urina casuale, dovrai urinare nel contenitore di raccolta presso il laboratorio.

Per l’esame di potassiuria delle 24 ore, raccogliete tutta la tua urina nell’arco di 24 ore in un grande contenitore. Per farlo, inizia la giornata urinando in gabinetto. Dopo questa urina iniziale, inizierai a raccogliere tutte le urine fino alla prima del secondo giorno.

Se hai domande o dubbi sull’esame del potassio nelle urine o su come raccogliere i campioni di urina, puoi direttamente contattare il Laboratorio.

 

Quali sono i valori di potassio nelle urine?

I valori normali di potassio nell’urina per un adulto sono di 26-123 milliequivalenti al litro (meq / L) al giorno.

Il livello normale di potassio urinario per un bambino è di 10-60 meq / L.

Queste valori possono variare da laboratorio a laboratorio. Il referto delle analisi di laboratorio dovrebbe includere i valori di riferimento dei livelli di potassio normali, bassi e alti. In caso contrario, rivolgersi al medico.

A seguito dell’esame di potassio urinario, il medico può anche richiedere un esame di potassio nel sangue se pensa che aiuterà a confermare una diagnosi o a rilevare qualcosa che l’urina non ha trovato.

esame di potassio nelle urine - potassiuria - kaliuria

Cause del potassio alto o basso

L’iperkalemia è probabilmente causata da insufficienza renale acuta o da malattie renali croniche. Altre cause di elevati livelli di potassio nelle urine includono:

  • Necrosi tubulare acuta
  • Disturbi alimentari, (anoressia o bulimia)
  • Altre malattie renali
  • Bassi livelli di magnesio nel sangue (ipomagnesemia)
  • Lupus
  • Farmaci come antibiotici, anticoagulanti, farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS) e farmaci per la pressione sanguigna come antagonisti del recettore per l’angiotensina II (arbs) o inibitori dell’enzima convertitore dell’angiotensina (ACE)
  • Acidosi tubulare renale
  • Uso eccessivo di diuretici o integratori di potassio
  • Diabete di tipo 1
  • Alcolismo o uso di droghe
  • Malattia di Addison

Le cause di carenza di potassio nelle urine (ipopotassiemia) sono soprattutto:

  • Insufficienza delle ghiandole surrenali
  • Disturbi alimentari, come la bulimia
  • Sudorazione eccessiva
  • Uso eccessivo di lassativi
  • Carenza di magnesio
  • Alcuni medicinali, come i beta bloccanti e gli anti-infiammatori non steroidei (FANS), diuretici e alcuni antibiotici
  • Eccessivo vomito o diarrea
  • Tumore
  • Uso eccessivo di alcol
  • Carenza di acido folico
  • Chetoacidosi diabetica
  • Malattia renale cronica

 

Come prepararsi per l’esame di potassio urinario

Un esame di potassio urinario non ha rischi e quindi non causerà alcun disagio. Prima di fare l’esame di potassio nell’urina, chiedere al medico se è necessario interrompere le terapie farmacologiche in corso. Medicinali e integratori che possono influenzare i risultati dell’esame sono:

  • Antimicotici
  • Antibiotici
  • Farmaci per la pressione sanguigna
  • Beta bloccanti
  • Diuretici
  • Farmaci per il diabete o insulina
  • Integratori di potassio
  • Integratori a base di erbe
  • Farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS)

NON interrompere l’assunzione di farmaci fino a quando non ha dato indicazioni il medico.

È necessario pulire la zona genitale prima di iniziare la raccolta del campione di urina. Sarà inoltre necessario mantenere pulito il campione di urina da peli pubici, sangue mestruale, carta igienica e altri potenziali contaminanti.

 

Costo dell’esame

Il prezzo dell’esame è di 5 € senza ricetta. Con ricetta, il potassio nelle urine costa 1,02 € (più la quota fissa di 10€ per il servizio sanitario per ogni ricetta).

 

Potassio nella dieta

La letteratura medica mostra come la corretta assunzione di potassio con la dieta equilibrata sembra essere un fattore protettivo di numerose condizioni mediche e patologie.

In caso di carenza dovresti essere in grado di assumere la giusta quantità di potassio con la dieta. Quanto potresti assumere dipende dalla tua età, dal sesso e dalle condizioni sanitarie specifiche. Alcuni alimenti ricchi di potassio sono:

  • Spinaci
  • Patate (soprattutto le pelli)
  • Latte
  • Banane
  • Pomodori
  • Fagioli
  • Lenticchie

Nel caso di iperpotassiemia la terapia prevede di abbassare il potassio nel sangue tramite l’eliminazione con diuretici, farmaci e riducendo i cibi ricchi di potassio. Se queste terapie non si dimostrano efficaci o se il paziente soffre di insufficienza renale può essere necessaria la dialisi.

 

Il rapporto sodio potassio

I livelli di potassio sono spesso in relazione con i livelli di sodio. Quando i livelli di sodiemia salgono, i livelli di potassio scendono. Invece, quando i livelli di potassio salgono si ha il sodio basso.

Vedi anche: sodio nel sangue, sodio nelle urine.

 

Potassio nelle urine (kaliuria): in conclusione

Un esame del potassio nell’urina (kaliuria) è un modo semplice e indolore per vedere se i livelli di potassio sono normali. Avere troppo o poco potassio nel corpo può essere dannoso. Se non trattato, può anche portare a gravi problemi di salute. Se si verificano sintomi di potassio alto o basso, consultare il medico. Prima si rileva e diagnostica un problema, meglio è.

Potassio nelle urine
ultima modifica: 28/12/2017
da Dr. D’Errico Angelo, medico specialista in igiene e medicina preventiva

Scrivi un Commento