Sangue nelle urine – ematuria

Il sangue nelle urine (ematuria) può essere visibile ad occhio nudo o solo al microscopio (macroematuria o microematuria). Vedere l’urina rossa può far preoccupare. L’ematuria spesso non è niente di grave e può essere causata da molte condizioni benigne.

Il sangue nelle urine può essere anche segno di gravi malattie, non deve quindi essere ignorato. In caso di sangue nell’urina il medico chiede sempre altri esami per confermare o escludere una causa.

Non c’è una terapia specifica per l’ematuria, perché è il sintomo di altre condizioni. Si cura invece la causa sottostante. In molti casi, non è necessaria terapia.

Quando viene richiesto?

L’esame è richiesto se ci sono sintomi di ematuria o di una condizione che la causa. Anche per il monitoraggio di una di queste patologie. A seguire vediamo le cause e i sintomi.

Interpretazione

Valori normali

Strisce reattive: sangue assente

Esame microscopio: assenza di globuli rossi e globuli bianchi.

In questo articolo:

Sangue nelle urine - ematuria

Presenza di sangue nelle urine: cause

Per capire meglio le cause di ematuria diciamo che il sangue nelle urine può venire dai reni, che producono l’urina. Come anche da altre parti del tratto urinario:

  • Ureteri (tubi tra i reni e la vescica)
  • La vescica (dove si conserva l’urina)
  • Uretra (collega la vescica con l’esterno del corpo)

Quindi l’ematuria è causata spesso da un problema dell’apparato urinario o delle vie urinarie.

Le cause del sangue nelle urine più comuni sono:

  • Infezioni della vescica o dei reni
  • Calcoli renali o calcoli alla vescica
  • Alcune malattie renali, come l’infiammazione nel sistema di filtraggio dei reni (glomerulonefrite)
  • Lesioni renali da trauma
  • Alcuni farmaci come aspirina, penicillina, eparina, ciclofosfamide e fenazopiridina
  • Un tumore alla vescica, al rene o alla prostata
  • Prostata ingrossata (ipertrofia o iperplasia prostatica benigna) o tumore della prostata
  • Malattie ereditate come anemia falciforme e malattia renale cistica
  • Esercizio fisico intenso (ematuria da sforzo)

A volte, ciò che sembra essere sangue nelle urine è in realtà un pigmento rosso causato da altri motivi. Come coloranti alimentari, farmaci, barbabietole, more o rabarbaro.

Non c’è molta differenza che si trovi sangue nelle urine nell’uomo o sangue nelle urine nella donna. In particolare sangue nelle urine nell’uomo può essere legato anche ai problemi della prostata (tumori o ipertrofia prostatica). Il sangue nelle urine nelle donne è più spesso causato da infezioni o, raramente, da malattie sessualmente trasmissibili.

Sintomi dell’ematuria

Se vedi sangue nelle urine, il sintomo è ovvio. Invece del normale colore delle urine giallo pallido, l’urina può essere rossa, rosa, marrone rosso (detta alla “lavatura di carne”) o color the. In questo caso si parla di ematuria macroscopica o macroematuria.

A volte, il sangue nelle urine non si vede a occhio nudo e la presenza di globuli rossi può essere rilevata solo in laboratorio. In questo caso si chiama ematuria microscopica o microematuria. Di solito si trova con l’esame con strisce reattive e i risultati sono confermati con l’esame microscopico (entrambi parte dell’esame urine completo).

L’ematuria può non avere altri sintomi. Le condizioni che la causano, tuttavia, hanno sintomi che variano. Ad esempio:

  • Infezioni renali (pielonefrite). I sintomi sono: febbre, brividi e dolore al fianco.
  • Malattie renali. I sintomi sono debolezza, alta pressione sanguigna, ittero e gonfiore, anche intorno agli occhi.
  • Infezioni della vescica (cistite acuta). Negli adulti, le infezioni della vescica di solito causano bruciore o dolore ad urinare. I neonati con infezioni della vescica possono avere febbre, nervosismo e poca fame. I bambini più grandi possono avere febbre, dolore e bruciore mentre urinano, dolore al basso ventre.
  • Calcoli renali. I sintomi possono essere: forti dolori addominali fino allo svenimento.

Valutazione dell’ematuria ed esami da fare

Il medico cercherà di capire cosa può aver causato il sangue nelle urine in base alla storia del paziente. Poi richiederà un esame urine completo e/o l’urinocoltura.

In particolare, consiste nell’esame con strisce reattive ed esame citologico al microscopico del sedimento per la conferma: parti di esame di urina completoL’esame al microscopio, cerca cellule anormali nelle urine.

Il medico può richiedere anche esami del sangue . Se il sangue contiene rifiuti che i reni dovrebbero eliminare, può essere segno di malattia renale. Si faranno esami del sangue per la funzionalità dei reni (transaminasi, glicemia, ecc)

Oltre ad esami di urina e analisi del sangue, può prescrivere altri esami come:

  • Ultrasuoni renali (ecografia). Un ultrasuono renale crea un’immagine della struttura del rene usando gli ultrasuoni. È il primo esame che si svolge dopo l’analisi di laboratorio.
  • Tomografia computerizzata (TC o CT). Se gli ultrasuoni non rilevano niente si svolge una TC. La TC, che è un esame a raggi X, può identificare calcoli renali o vescicali, tumori e anomalie della vescica, dei reni e dell’uretere.
  • Peliogramma intravenoso (IVP). È un esame a raggi X dell’apparato urinario, ormai in disuso.
  • CistoscopiaIn questo esame si inserisce un tubo con una telecamera nella vescica attraverso l’uretra. Si può prendere un pezzo di tessuti (biopsia) per verificare la presenza di cellule cancerose.
  • Biopsia renale. viene rimosso un campione di tessuto dal rene ed esaminato al microscopio per la diagnosi di malattia renale. È l’esame più invasivo e si fa se gli altri non trovano una causa.

Prezzo dell’esame del sangue nelle urine

Il costo corrisponde al costo esame urine: di solito, senza ricetta, il prezzo dell’esame urine completo è 5€. Con ricetta costa 2,17€ (più 10€ di quota fissa del ticket per ogni ricetta)

Il referto è pronto in un giorno.

Preparazione all’esame

Il medico può chiederti di raccogliere la prima urina del mattino perché di mattina l’urina è più concentrata. I valori anomali sono più evidenti.

Raccogli l’urina in un contenitore sterile monouso. È importante non contaminare il contenitore con peli o feci e non lavarlo con acqua.

Il medico potrebbe chiedere anche altri esami e in questo caso il metodo di raccolta può essere diverso. Può essere necessario raccogliere l’urina delle 24 ore o l’urina dal mitto intermedio. Per approfondire vedi: prepararsi alle analisi.

Terapia del sangue nelle urine

La terapia si rivolge alle cause del sangue nelle urine. Dopo il trattamento, si farà un altro esame delle urine per vedere se ci sono ancora tracce di sangue. Se c’è ancora sangue nelle urine, bisogna fare altri esami o rivolgersi ad un urologo.

Di solito, non è necessario nessun trattamento a meno che l’ematuria ha una causa grave.

Se il medico non trova subito nessuna causa, è meglio fare un esame delle urine e controllare la pressione sanguigna ogni tre o sei mesi, specialmente se hai fattori di rischio per il cancro della vescica, ad esempio più di 50 anni, fumi sigarette o ti esponi a sostanze chimiche.

Hai letto
sangue nelle urine – Ematuria
ultima modifica: 12/10/2017
da Dr. D’Errico Angelo, medico specialista in igiene e medicina preventiva

Scrivi un Commento