Epstein-Barr (EBV)

Epstein-Barr (EBV) è un virus molto contagioso della famiglia dell’herpes. Causa una malattia chiamata mononucleosi. Se l’esame EBV è positivo hai la mononucleosi o l’hai avuta in passato. L’esame rileva quattro tipi di anticorpi dell’EBV virus:

  • Anticorpo IgG diretto all’antigene del capside virale (EBV Vca IgG). Compare durante l’infezione acuta. Aumenta dopo 2 – 4 settimane. Poi diminuisce ma rimane sempre nel paziente
  • Anticorpo IgM diretto all’antigene del capside virale (EBV Vca IgM). Compare la prima volta dopo il contagio. Scompare dopo circa 4 – 6 settimane
  • L’anticorpo diretto contro l’antigene nucleare di Epstein-Barr (EBNA). Compare di solito quando l’infezione acuta è passata (dopo 2 – 4 mesi). Rimane nel paziente per tutta la vita
  • Anticorpo diretto contro l’antigene precoce (EA-D IgG). Compare in fase acuta, poi scompare. In alcune persone (20%) rimane tutta la vita

Resta aggiornato su offerte e novità. Segui la community social, pensa al benessere.


Indice

 

Cos’è il virus di Epstein-Barr (o EBV-virus)

Il virus Epstein-Barr (EBV) è un virus della famiglia dell’herpes. È uno dei virus che più infetta le persone di tutto il mondo.

Secondo il Boston Children’s Hospital, il 95% degli adulti tra 35 e 40 anni hanno avuto l’EBV nella sua vita.

Il virus di solito non ha sintomi nei bambini. Negli adolescenti e negli adulti, causa una malattia chiamata mononucleosi infettiva, o mononucleosi, nel 35-50% dei casi. Nota anche come “malattia del bacio”, il virus si trasmette con la saliva. È raro che si trasmetta attraverso sangue o altri fluidi corporei.

test virus epstein-barr (EBV-virus), test momonucleosi, monotest

L’esame EBV-virus, anche noto come “anticorpi EBV”, è un esame del sangue che rileva un’infezione da EBV. L’esame mostra la presenza di anticorpi.

Gli anticorpi sono proteine ​​che il sistema immunitario rilascia in risposta a sostanze nocive chiamate antigeni. L’esame EBV rileva gli anticorpi contro gli antigeni EBV. Il test mostra se l’infezione è presente o passata.

Se l’infezione da mononucleosi è passata sei immune per tutta la vita. Tuttavia, a volte può tornare. Ad esempio, il virus si riattiva se il sistema immunitario è compromesso (casi di HIV o AIDS).

 

Quando fare l’esame?

Il medico può richiedere l’esame se hai sintomi di mononucleosi, anche se il monotest è negativo.

Il monotest è un test rapido per la diagnosi di mononucleosi. Se positivo, si ricorre ai test di anticorpi.

I sintomi durano in genere da una a quattro settimane, ma a volte fino a tre o quattro mesi.

I sintomi di mononucleosi sono:

  • Febbre
  • Gola infiammata e gonfia
  • Linfonodi ingrossati
  • Mal di testa
  • Affaticamento
  • Torcicollo
  • Milza ingrossata

Il medico può considerare la tua età e altri fattori per decidere se indicare o meno l’esame.

La mononucleosi è più comune negli adolescenti e nei giovani tra 15 e 25 anni.

Il medico richiede l’esame anche nelle donne in gravidanza.

L’esame mostra anche se i sintomi sono causati da mononucleosi o altra condizione (diagnosi differenziale).

Per la diagnosi, il medico può chiedere prima il monotest e l’emocromo, ma nel 20% dei casi sono negativi anche se c’è l’infezione.



check up malattie sessualmente trasmissibili

Valori e interpretazione

Valori normali di EBV (negativo)

Il test Epstein-Barr con valori normali è quando nessun anticorpo EBV è nel sangue (tutto negativo >5 Uarb. / ml). Significa che non sei mai stato infettato dal virus EBV: non hai la mononucleosi. Non è la mononucleosi che causa i sintomi ma un’altra condizione. Tuttavia, puoi essere infettato in futuro.

 

Valori anormali di Epstein-Barr (EBV positivo)

Se l’esame mostra anticorpi EBV, significa che al momento sei infetto da EBV-virus o lo sei stato in passato. In base al tipo di anticorpi presenti, si capisce se l’infezione è presente o passata.

I risultati dell’esame non sono semplici da interpretare. Per dubbi, chiedi l’aiuto a un medico, meglio un infettivologo, o scrivici.

Come già detto, l’esame misura 4 anticorpi:

  • Anticorpo IgG diretto all’antigene del capside virale (EBV Vca IgG). Compare durante l’infezione acuta. Aumenta dopo 2 – 4 settimane. Poi diminuisce ma rimane sempre nel paziente
  • Anticorpo IgM diretto all’antigene del capside virale (EBV Vca IgM). Compare la prima volta dopo il contagio. Scompare dopo circa 4 – 6 settimane
  • L’anticorpo diretto contro l’antigene nucleare di Epstein-Barr (EBNA). Compare di solito quando l’infezione acuta è passata (dopo 2 – 4 mesi). Rimane nel paziente per tutta la vita
  • Anticorpo diretto contro l’antigene precoce (EA-D IgG). Compare in fase acuta, poi scompare. In alcune persone (20%) rimane tutta la vita

In generale se EBV VCA IgG aumenta l’infezione è attiva, se diminuisce c’è un’infezione recente che sta passando. EBV VCA IgG negativo indica che non c’è mai stata infezione.

  • Anticorpi Epstein-barr Vca IgG positivo indica che l’infezione da EBV è presente o passata
  • L’anticorpo Vca IgM positivo, ma con EBNA negativo, indica che l’infezione è recente. Invece VCA IgM negativo con EBNA e VCA IgG positivi indica infezione passata

Anticorpi contro EBNA positivo significa che l’infezione c’è stata in passato. Gli anticorpi anti EBNA si sviluppano tra le sei e le otto settimane dopo l’infezione e rimane EBNA positivo per tutta la vita.

L’EBV positivo, in rari casi, può indicare:

  • Sclerosi multipla
  • Alcuni tipi di cancro (linfoma di Hodgkin, linfoma di Burkitt e il carcinoma nasofaringeo)

Per semplificare vedi tabella sotto.

 

Tabella riassuntiva

VCA-IgM VCA-IgG EA-D, IgG EBNA, IgG Possibile interpretazione
Negativo Negativo Negativo Negativo Nessuna infezione presente o passata. Sintomi causati da altra condizione. Puoi infettati in futuro.
Positivo Positivo Negativo Negativo Prima infezione, in fase iniziale
Negativo o positivo Positivo Positivo Negativo Infezione attiva (EA-D IgG rimane positivo tutta la vita nel 20% dei pazienti)
Negativo Positivo Negativo Positivo Infezione passata
Negativo Positivo Positivo Positivo Può indicare riattivazione del virus

 

Cosa influenza i risultati (falsi positivi e falsi negativi)

Come con qualsiasi test ci sono risultati falsi positivi e falsi negativi. Un risultato falso positivo indica che hai una malattia realtà non c’è. Falso negativo significa hai malattia ma l’esame è negativo. Chiedi al medico come leggere i risultati dell’esame. Ad esempio:

  • Il periodo di incubazione della mononucleosi dura 2 settimane circa. All’inizio della malattia possono esserci pochi anticorpi (o nessuno). L’esame non li mostra e, pertanto, bisognerebbe ripetere l’analisi Epstein-Barr 10 – 15 giorni dopo
  • Gli anticorpi EBV VCA possono essere falsamente positivi con altri virus della famiglia dell’herpes (come Toxoplasma gondii o citomegalovirus)
  • EBV può essere falsamente negativo in bambini piccoli (<2 anni)

 

Come prepararsi all’esame

Il test EBV virus è un esame del sangue a basso rischio. Non serve preparazione al prelievo.

 

Costo dell’esame

Il costo degli esami (EA, EBNA, VCA) è di € 13,48 ciascuno con ricetta (a cui si sommano 12,58€ di quota fissa per il S.S.N. per ricetta). Il costo del test rapido con ricetta è di € 7,64. Il prezzo senza ricetta è in genere € 20 ad esame.

Il referto è pronto in 24 ore.


check up malattie sessualmente trasmissibili

Come si cura il virus di Epstein-Barr?

Non ci sono farmaci antivirali o vaccini per la mononucleosi. Tuttavia, puoi alleviare i sintomi:

  • Rimani idratato e bevi molti liquidi
  • Riposati, la rottura della milza è complicazione più comune. Il primo mese evita stress, sport pesanti o con contatto fisico
  • Puoi prendere antidolorifici, come l’ibuprofene o il paracetamolo

Il virus può essere difficile da curare, ma i sintomi di solito passano in uno o due mesi.

Dopo la cura, il virus Epstein-Barr rimarrà latente nel sangue per il resto della vita.

Ciò significa che i sintomi scompaiono, ma il virus, a volte, può riattivarsi senza causare sintomi. Se succede, in questo periodo puoi contagiare altri attraverso la saliva.

Scrivi un Commento