Emocromo completo

L’esame di emocromo completo è un esame di routine tra i più importanti: dà tantissime le informazioni sullo stato di salute del soggetto. È utile per la prevenzione e la diagnosi tempestiva di moltissime patologie e condizioni mediche.

L’esame emocromocitometrico completo (emocromo completo) fornisce importanti informazioni sulle tipologie e il numero di cellule del sangue, in particolare globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. L’emocromo aiuta il medico a verificare le cause di alcuni sintomi come debolezza, stanchezza, o lividi. L’emocromo è utile anche a diagnosticare anemia, infezioni, e molti altri disturbi.

Il laboratorio analisi D’Errico è dotato di un contaglobuli di ultima generazione. Quindi il referto dell’esame è pronto anche in 1 minuto.

INDICE DEI CONTENUTI

Descrizione dell’esame

L’emocromo completo cosa comprende?

L’esame emocromocitometrico completo di solito comprende:

  • Conteggio dei globuli bianchi (WBC, leucociti). I globuli bianchi proteggono il corpo dalle infezioni. Se si sviluppa un’infezione, i globuli bianchi attaccano e distruggono i batteri, virus, o altri organismi che la causano. I globuli bianchi sono più grandi dei globuli rossi, ma in numero minore. Quando hai un’infezione batterica, il numero di globuli bianchi aumenta velocemente. La conta dei globuli bianchi è anche usata per trovare infezioni o vedere come il corpo reagisce al trattamento del cancro.
  • Tipo di globuli bianchi (WBC differenziale, formula leucocitaria). I principali tipi di globuli bianchi sono i neutrofili (NEUT), linfociti (LYMPH), monociti (MONO), eosinofili (EOS) e basofili (BASO). L’esame misura anche i neutrofili immaturi, chiamati neutrofili a nastro. Ogni tipo di cellula svolge un ruolo diverso nella protezione del corpo. Il numero di ognuno di questi tipi di globuli bianchi fornisce importanti informazioni sul sistema immunitario. La misurazione di ogni tipo di globuli bianchi nel sangue può aiutare a trovare la causa di un’infezione, una reazione allergica o tossica ai farmaci o a sostanze chimiche. Il WBC differenziale serve a diagnosticare anche molte altre condizioni, come ad esempio la leucemia.
  • Conteggio dei globuli rossi (RBC)I globuli rossi trasportano l’ossigeno dai polmoni al resto del corpo. Portano anche l’anidride carbonica dai tessuti ai polmoni in modo che possa essere espirata. Se il conteggio RBC è basso (caso di anemia), il corpo non riesce ad avere sempre l’ossigeno di cui ha bisogno. Se il conteggio è troppo alto (condizione chiamata policitemia), i globuli rossi possono unirsi bloccando i piccoli vasi sanguigni (capillari). Quindi per i globuli rossi diventa anche più difficile trasportare l’ossigeno.
  • L’ematocrito (HCT, ematocrito, PCV). Questo test misura la quantità di spazio (volume) che i globuli rossi occupano nel sangue. Il valore è espresso come percentuale di globuli rossi sul volume del sangue. Ad esempio, un ematocrito di 38 significa che il 38% del volume del sangue è fatto da globuli rossi. Ematocrito ed emoglobina sono i due test principali che mostrano se c’è anemia o policitemia.

emocromo completo - esame emocromocitometrico completo

  • L’emoglobina (Hb, HGB). La molecola di emoglobina riempie i globuli rossi. Trasporta ossigeno e dà al globulo il suo colore rosso. L’esame dell’emoglobina misura la quantità di emoglobina nel sangue. Serve a capire la capacità del sangue di trasportare l’ossigeno in tutto il corpo.
  • Indici di globuli rossi. Ci sono tre indici dei globuli rossi: volume corpuscolare medio (MCV), volume corpuscolare medio di emoglobina (MCH), e la concentrazione media di emoglobina (MCHC). Questi li misura una macchina (il contaglobuli), ed i loro valori si ricavano da altri test dell’emocromo completo. L’MCV mostra la dimensione dei globuli rossi. La misurazione del volume di un globulo rosso serve a valutare la presenza di cellule macrocitiche (più grandi del normale) che indicano uno stato anemico e che può essere causato da una deficienza di vitamina B12 e di acido folico. Valuta anche la presenza di cellule più piccole del normale (anemia microcitica), causate spesso da diete povere di ferro o anemia mediterranea. Il valore MCH è la quantità di emoglobina rispetto la media dei globuli rossi. Il MCHC misura la concentrazione di emoglobina rispetto la media dei globuli rossi. I numeri della concentrazione cellulare media di emoglobina aiutano nella diagnosi di diversi tipi di anemia. La dimensione emazie (RDW, ampiezza di distribuzione dei globuli rossi) può anche essere misurata valutando se le cellule sono tutte uguali o di diverse forme e dimensioni.
  • Conteggio piastrine (trombociti, PTL). Le piastrine (trombociti) sono le cellule più piccole del sangue. Sono importanti nella coagulazione del sangue. Se c’è un’emorragia, le piastrine si gonfiano, si aggregano insieme e formano un tappo appiccicoso per fermare l’emorragia. Se hai poche piastrine, c’è un sanguinamento incontrollato che può essere problematico. Invece, se hai troppe piastrine, si può formare un coagulo di sangue in un vaso sanguigno. Inoltre, le piastrine possono essere coinvolte nell’irrigidimento delle arterie (aterosclerosi).
  • Volume piastrinico medio (MPV). È la misurazione del volume medio delle piastrine. Il volume piastrinico medio si usa insieme alla conta piastrinica per diagnosticare alcune malattie. Se la conta piastrinica è normale, il volume piastrinico medio può essere comunque troppo alto o troppo basso.

Potrebbe interessarti: pacchetto esami del sangue di base

 

Il medico curante può richiedere inoltre un’analisi chiamata striscio di sangue (conta differenziale dei leucociti o globuli bianchi) fatta dopo l’emocromo completo (è comunque parte dell’esame dell’emocromo completo). In questo esame, una goccia di sangue si cosparge (spalmata) su un vetrino insieme ad un colorante speciale. Il vetrino poi si analizza al microscopio. Si misura il numero, la dimensione e la forma di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. Dalle cellule del sangue con forme o dimensioni anomale si possono diagnosticare molte malattie del sangue, come la leucemia, la malaria o l’anemia falciforme.

Nota: presso il laboratorio analisi D’Errico ha un macchinario contaglobuli elettronico di ultima generazione che fornisce automaticamente il numero, la dimensione e la forma (morfologia) dei globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. Pertanto questo esame si svolge automaticamente senza nessun costo aggiuntivo.

 

Funzione: a cosa serve e perché farlo

L’esame dell’emocromo completo dà tantissime informazioni sullo stato di salute. Infatti è spesso richiesto come esame di routine. Bisognerebbe fare questo esame almeno una volta l’anno. Anche in soggetti in perfetta salute.

Si fa l’esame emocromocitometrico completo per:

  • Un normale controllo di routine.
  • Trovare la causa di sintomi come affaticamento, debolezza, febbre, ecchimosi o perdita di peso.
  • Verificare la presenza di anemia.
  • Vedere quanto sangue è stato perso se c’è stato un sanguinamento.
  • Diagnosticare la policitemia.
  • Verificare la presenza di un’infezione o un’infiammazione.
  • Monitorare carenze nutrizionali (in particolare carenze di minerali e/o vitamine)
  • Diagnosticare malattie del sangue, come la leucemia o la malaria.
  • Verificare come il corpo reagisce ad alcuni farmaci o alla radioterapia.
  • Controllare se un sanguinamento anomalo interessa le cellule del sangue.
  • Controllare se hai valori del sangue alti o bassi prima di un intervento chirurgico.
  • Vedere se ci sono carenze o eccessi di alcuni tipi di cellule. Questo aiuta a diagnosticare altre condizioni, come ad esempio troppi eosinofili che possono significare allergia o asma.

Anche l’esame emocromocitometrico completo con formula si fa spesso come parte di un normale esame di routine. L’emocromo dà preziose informazioni sullo stato generale di salute.

 

Quale deve essere la preparazione all’esame dell’emocromo completo

Prima di fare questo esame non è necessaria nessuna preparazione particolare. A differenza della maggior parte degli esami del sangue non serve il digiuno. Alcuni valori sono tuttavia influenzati da:

  • esercizio fisico intenso nelle ore a ridosso del prelievo
  • fumo
  • uso di farmaci

Di conseguenza queste tre condizioni possono alterare i valori dell’esame. Non è strettamente necessario astenersi da sport, fumo e farmaci ma diventa necessario riferire al medico la presenza di queste condizioni per una migliore interpretazione dei risultati, che potrebbero essere alterati per questi motivi.

 

Come si esegue

Il test si effettua tramite un semplice prelievo di sangue. Il rischio è quindi molto basso.

Se questo esame è fatto su un neonato, si farà un prelievo di sangue con prova del tallone al posto della vena.

Il campione di sangue si analizza poi con uno strumento: il contaglobuli.

Il nostro laboratorio analisi di Vittoria (RG) è dotato di un contaglobuli di ultima generazione che consente l’elaborazione del referto in 1 minuto. Giornalmente, prima di fare le analisi quotidiane dell’emocromo, il contaglobuli fa l’analisi del controllo di qualità per verificare la correttezza dei risultati. in questo modo, il risultato dell’analisi del sangue è senza alcun errore.

 

 

Rischi

Ci sono pochissime possibilità di complicazioni con un prelievo di sangue venoso.

  • È possibile la comparsa di un piccolo livido sul sito del prelievo. Si può ridurre il rischio di lividi, mantenendo la pressione sul sito cutaneo del prelievo per alcuni minuti.
  • In rari casi, la vena può diventare gonfia dopo aver prelevato il campione di sangue. Questo problema si chiama flebite. Può essere utilizzato un impacco caldo per il trattamento.
  • Il sanguinamento può essere un problema per le persone con disturbi emorragici. L’aspirina, warfarin (come ad esempio il Coumadin), e altri farmaci per fluidificare il sangue (anticoagulanti) possono provocare sanguinamento. In caso di problemi di coagulazione, o in caso di assunzione di anticoagulanti, informare il medico prima del prelievo di sangue.

 

Interpretazione dei risultati

Come leggere l’emocromo?

Un esame emocromocitometrico completo (CBC) dà importanti informazioni sul tipo e il numero di cellule del sangue, soprattutto globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. Un CBC aiuta il medico a verificare eventuali sintomi, come debolezza, stanchezza o lividi. Un CBC fornisce linformazioni per diagnosticare ad esempio anche anemia, infezioni e molti altri disturbi.

 

Valori normali

Conteggio dei globuli bianchi (WBC, leucociti)

Uomini e donne non in gravidanza: 4.000-10.000 leucociti per millimetro cubo (mm 3)

Tipi di globuli bianchi (WBC differenziale, formula leucocitaria)

Neutrofili (NEUT): 50% – 70%
Linfociti (LYMPH): 20% – 40%
Monociti (MONO): 3% – 12%
Eosinofili (EOS): 0.5% – 5%
Basofili (BASO): 0% – 1%

Conteggio dei globuli rossi (RBC)

Uomini: 4.0-5,5 milioni di globuli rossi per microlitro (LCM)
Donne: 3.5-5.0 milioni di globuli rossi per mcl
Bambini: 3.8-6.0 milioni di globuli rossi per mcl
Neonati: 4.1-6.1 milioni di globuli rossi per mcl

Ematocrito (HCT)

Uomini: 40% -54%
Donne: 37% -47%
Bambini: 29% -59%
Neonati: 44% -64%

Emoglobina (Hb, HGB) valori

Uomini: 12-16 grammi per decilitro (g / dl)
Donne: 11-15 g / dl
Bambini: 9,5-20,5 g / dl
Neonati: 14,5-24,5 g / dl

In generale, il livello di emoglobina normale è circa un terzo del valore dell’ematocrito.

Indici dei globuli rossi

Volume corpuscolare medio (MCV) -Adulti: 80-100 femtolitri (FL)
Medio di emoglobina (MCH) -Adulti: 27-34 picogrammi (pg)
Concentrazione media di emoglobina (MCHC) -Adulti: 32-36 grammi per decilitro (g / dl)

Ampiezza di distribuzione dei globuli rossi (eritrocitaria, RDW)

Normale: 11% -16%

Piastrine (trombociti, PTL) conta

Adulti: 100-300 x 10 9 / L
Bambini: 150-450 x 10 9 / L

Volume piastrinico medio (MPV)

Adulti: 6,5-12 fL
Bambini: 7,4-10,4 fL

 Nota per l’interpretazione dell’emocromo: i valori normali elencati, qui considerati range di riferimento, sono solo una guida. Il referto medico del nostro laboratorio contiene il range di riferimento che utilizziamo. Inoltre, il medico valuta i risultati in base al tuo stato generale di salute e ad altri fattori. Ciò significa che un valore che non rientra tra quelli qui elencati va comunque considerato in relazione al proprio stato di salute o ai range di riferimento del vostro analista.

I valori normali dell’esame emocromocitometrico completo (CBC) dipendono da fattori come età, sesso e distanza dal livello del mare del luogo in cui si vive. Il medico può utilizzare tutti i valori di riferimento CBC per verificare la presenza di una condizione medica. Ad esempio, il conteggio dei globuli rossi (RBC), l’emoglobina (Hb) e l’ematocrito (HCT) sono i valori di riferimento più importanti e per valutare se una persona ha l’anemia. Gli indici di globuli rossi e striscio di sangue sono comunque utili per la diagnosi e per capire possibili cause di anemia.

La gravidanza può modificare questi valori del sangue. Il medico vi specificherà i valori normali nel corso di ogni trimestre di gravidanza.

 

Valori elevati, cosa significa?

Globuli rossi (RBC)

  • Le condizioni che causano valori elevati di RBC sono: il fumo, l’esposizione al monossido di carbonio, malattie polmonari, malattie renali, alcuni tipi di cancro, alcune forme di malattie cardiachel’alcolismomalattie del fegato, una rara malattia del midollo osseo (policitemia vera) o un raro disturbo di emoglobina che lega l’ossigeno ermeticamente.
  • Alcune condizioni che fanno variare la percentuale di acqua nel corpo possono anche causare elevati valori di globuli rossi. Queste condizioni sono ad esempio: disidratazione, diarrea o vomito, eccessiva sudorazione e uso di diuretici. La carenza di liquidi nel corpo causa volume RBC alto. Questa condizione è chiamata policitemia spuria.

 

Globuli bianchi (WBC, leucociti)

  • Condizioni che causano alti valori WBC sono: infezioni e infiammazioni (in particolare appendiciti), danni ai tessuti cellulari (come ad esempio dopo un infarto o ictus), grave stress fisico o emotivo (ad esempio febbre, lesioni o interventi chirurgici), insufficienza renale, lupus, tubercolosi, artrite reumatoide, malnutrizione, leucemia e malattie come il cancro.
  • L’uso di corticosteroidi, disfunzioni delle ghiandole surrenali, disfunzioni tiroidee, alcuni farmaci o la rimozione della milza possono anche causare alti valori di globuli bianchi.

 

Piastrine

  • Puoi avere valori elevati di piastrine a causa di sanguinamento, carenza di ferro, alcune malattie come il cancro o problemi al midollo osseo.

 

Valori bassi, cosa significa?

Globuli rossi (RBC)

  • L’anemia abbassa i valori RBC. L’anemia può essere causata da forti emorragie mestruali, ulcere dello stomaco, cancro del colon, malattie infiammatorie intestinali, alcuni tumori, morbo di Addison, la talassemia, l’avvelenamento da piombo, anemia falciforme, o la reazioni ad alcune sostanze chimiche e farmaci. Un valore basso RBC può presentarsi anche se la milza è stata asportata.
  • Una carenza di acido folico o vitamina B12 può causare anemia come anemia perniciosa, che è un problema di assorbimento della vitamina B12.
  • Il valore degli indici di RBC e dello striscio di sangue possono aiutare a trovare le cause di anemia.

 

Globuli bianchi (WBC, leucociti)

  • Condizioni che abbassano i valori WBC includono la chemioterapia e le reazioni ad alcuni farmaci, l’anemia aplastica, infezioni virali, la malaria, l’alcolismo, AIDS, il lupus e la sindrome di Cushing.
  • Anche un ingrossamento della milza può abbassare la conta leucocitaria.

 

Piastrine

  • Possono esserci bassi valori di piastrine durante la gravidanza o a causa della porpora trombocitopenica idiopatica (PTI) o altre condizioni che influenzano il modo in cui le piastrine sono fatte o che le distruggono.
  • Un ingrossamento della milza può abbassare i valori della conta piastrinica.

 

Che cosa influenza i risultati

I risultati potrebbero essere modificati da alcune condizioni, ad esempio se:

  • Il laccio emostatico è rimasto sul braccio troppo a lungo durante il prelievo del sangue.
  • L’uso di farmaci può causare bassi livelli di piastrine. Molti farmaci causano bassi livelli di piastrine,ad esempio: gli steroidi, alcuni antibiotici, diuretici tiazidici, farmaci chemioterapici, chinidina e meprobamato.
  • I globuli bianchi alti o livelli alti di alcuni grassi (trigliceridi, colesterolo) possono causare valori falsamente elevati di emoglobina.
  • L’ingrossamento della milza, può causare una bassa conta piastrinica (trombocitopenia) o un basso numero di globuli bianchi. L’ingrossamento della milza può essere causato da alcuni tipi di cancro.
  • La gravidanza: provoca normalmente un valore di RBC basso e più raramente un valore di WBC alto.

 

Cosa bisogna sapere

  • Il conteggio dei globuli bianchi può cambiare di ben 2.000 globuli bianchi per microlitro (MCL) per via di esercizio fisico, stress, o fumo.
  • I bambini hanno normalmente livelli più alti della conta dei leucociti (WBC) rispetto agli adulti.
  • Si possono fare altri esami dei globuli rossi:
    • Velocità di eritrosedimentazione (VES). La VES misura quanto velocemente i globuli rossi (eritrociti) si depositano in una provetta. Quando c’è infiammazione nel corpo (ad esempio da infezione o cancro), i globuli rossi possono depositarsi più velocemente del normale. La VES può aiutare a trovare alcune malattie infiammatorie quando i risultati del CBC sono comunque normali.
    • Conta dei reticolociti. Questo esame conta il numero di globuli rossi immaturi (reticolociti) in un campione di sangue. In generale, nel sangue ci sono meno reticolociti dei globuli rossi maturi. Ma a causa di un sanguinamento recente o con l’emolisi (distruzione di globuli rossi maturi) si può formare un numero maggiore di nuovi reticolociti. Questo esame del sangue aiuta a diagnosticare alcuni tipi di anemia e verifica se la terapia funziona.
  • I valori dell’ematocrito possono variare molto a seconda del metodo e del tipo di strumento usato per l’analisi.

 

In quanto tempo è pronto il referto?

Presso il nostro laboratorio il referto dell’emocromo è pronto entro 24 ore. In caso di urgenza il referto può essere consegnato anche in pochi minuti senza costo aggiuntivo.

 

Costo dell’emocromo con e senza ricetta

L’esame dell’emocromo ha un costo che con la ricetta varia a seconda del tipo di esenzione. Il prezzo dell’emocromo con ricetta arriva fino ad un massimo di € 3,17. Questo è inteso come il costo dell’emocromo completo.

L’emocromo con formula ha costo uguale: 3,17€.

L’emocromo senza ricetta ha prezzo che varia in base al laboratorio che esegue l’esame. Generalmente tra 5€ e 10 €.

 

FAQ Domande frequenti

Come si legge l’emocromo?

Per l’interpretazione del referto dell’emocromo e capire come leggere l’emocromo è possibile fare riferimento alla sezione ►interpretazione dei risultati o alla sezione descrizione dell’esame emocromocitometrico.

 

Quando fare l’emocromo?

Sarebbe necessario effettuare l’emocromo come esame di routine almeno una volta l’anno in soggetti in piena salute.

 

Quando fare l’emocromo in gravidanza?

È necessario effettuare l’emocromo ogni trimestre di gravidanza. I valori sono spesso diversi dal normale: il vostro ginecologo effettuerà l’interpretazione dei valori ogni trimestre.

 

Emocromo con o senza formula?

La formula leucocitaria fornisce importanti informazioni sulla tipologia di globuli bianchi per trovare la causa di un’infezione, una reazione allergica o tossica a farmaci o a sostanze chimiche, e molte altre condizioni, come ad esempio la leucemia.

 

Potrebbe interessarti:

Bibliografia

Chernecky CC, Berger BJ (2008). Laboratory Tests and Diagnostic Procedures, 5th ed. St. Louis: Saunders.

Fischbach FT, Dunning MB III, eds. (2009). Manual of Laboratory and Diagnostic Tests, 8th ed. Philadelphia: Lippincott Williams and Wilkins.

Pagana KD, Pagana TJ (2010). Mosby’s Manual of Diagnostic and Laboratory Tests, 4th ed. St. Louis: Mosby Elsevier.

Webmd(2015). Complete Blood Count (CBC).

Hai letto:Emocromo completo
ultima modifica: 27/12/17
da Dr. D’Errico Angelo, medico chirurgo specialista in igiene e medicina preventiva

Scrivi un Commento