Epatite E: sintomi, cause e terapia

L’epatite E è una malattia acuta pericolosa. È causata dal virus HEV. Il virus colpisce il fegato.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), ogni anno ci sono 20 milioni di casi di epatite E, e nel 2015 ne sono stati mortali 44.000. È più comune nei paesi in via di sviluppo.

Questa malattia di solito passa da sola, ma può diventare insufficienza epatica acuta.
Resta aggiornato su offerte e novità. Segui la community social, pensa al benessere.


Indice

 

Sintomi dell’epatite E

Se una persona sviluppa i sintomi di epatite E, spesso iniziano poche settimane dal contagio. Sono:

  • Pelle gialla (ittero)
  • Urina scura
  • Dolori articolari
  • Scarso appetito
  • Mal di stomaco
  • Fegato gonfio
  • Insufficienza epatica acuta
  • Nausea
  • Vomito
  • Fatica
  • Febbre

check up esami per il fegato

Cause

L’acqua potabile contaminata da feci è la prima causa di epatite E. Vivere o viaggiare in paesi con scarsa igiene infatti può aumentare il rischio. Soprattutto nelle aree sovraffollate.

Di rado, l’epatite E si trasmette mangiando prodotti da animali infetti. Anche le trasfusioni di sangue sono una possibile causa. Pure una donna incinta infetta può trasferire il virus al suo feto.

La maggior parte dei casi di infezione si risolve da sola dopo alcune settimane. In altri casi, però, il virus provoca insufficienza epatica.

epatite E sintomi

Diagnosi

Per diagnosticare l’epatite E, il medico chiederà un esame del sangue per cercare gli anticorpi contro il virus. La diagnosi può essere difficile perché è difficile distinguere le diverse forme di epatite.

 

Cura per l’epatite E

In persone con epatite E acuta grave e non in gravidanza, la terapia con il farmaco ribavirina per 21 giorni sembra migliorare la funzionalità epatica.

Se il sistema immunitario non è compromesso, potresti non aver bisogno di farmaci. Il medico può consigliare riposo, bere molta acqua, evitare l’alcol e praticare una buona igiene fino alla guarigione.

Per le donne incinte, le persone con sistema immunitario debole o le persone con insufficienza epatica acuta può servire il ricovero.

 

Prognosi

La malattia spesso si risolve da sola con poche complicazioni. In rari casi, può causare insufficienza epatica acuta, che può essere fatale.

Il rischio di morte per il virus è basso. Le donne incinte hanno più rischio di complicanze fatali. Le persone con sistema immunitario fragile sono più a rischio di sviluppare una forma cronica di epatite E.

 

Come prevenire l’epatite E

Per evitare il contagio da epatite E, sii cauto nel bere acqua non sicura.

Nei paesi in via di sviluppo, bevi solo acqua purificata o bollita. Evita inoltre cibi crudi o non sbucciati. Come frutta, verdura e molluschi, che di solito vengono lavati con acqua.

È anche importante curare l’igiene e lavare spesso le mani.

Scrivi un Commento