Formula leucocitaria alta e bassa

La formula leucocitaria (o WBC differenziale) è un esame del sangue che misura le percentuali di ogni tipo di globuli bianchi nel sangue. Infatti, ci sono vari tipi di globuli bianchi e il sangue di solito contiene una certa percentuale di ciascun tipo. In genere, questo esame si valuta insieme al conteggio dei globuli bianchi (WBC): un esame che misura il numero di globuli bianchi totale nel corpo. Questi esami sono spesso parte di un emocromo completo con formula.
Indice

 

I globuli bianchi e la formula leucocitaria

I globuli bianchi, detti anche leucociti, sono importanti nel sistema immunitario. Queste cellule infatti aiutano a combattere le infezioni attaccando batteri, virus e germi che invadono il corpo. I globuli bianchi nascono nel midollo osseo e vanno quindi nel flusso sanguigno.

Diciamo subito che ci sono 5 tipi principali di globuli bianchi. L’esame WBC spesso comprende anche l’esame della formula leucocitaria. Questa misura i valori di ogni tipo di leucocita.

I principali tipi di globuli bianchi sono 5:

  • Linfociti: aiutano a produrre anticorpi per difendere da batteri, virus e altre minacce
  • Neutrofili:questi globuli bianchi attaccano batteri e funghi
  • Basofili:avvisano il corpo delle infezioni rilasciando sostanze chimiche nel sangue, per combattere soprattutto le allergie
  • Eosinofili: distruggono parassiti e cellule cancerose. Si attivano durante le allergie
  • Monociti: attaccano germi o batteri che entrano in corpo

I monociti possono viaggiare verso altri organi (milza, fegato o polmoni) dove quindi si trasformano in una cellula chiamata macrofago. Il macrofago svolge molte funzioni, come rimuovere tessuti morti o danneggiati, distruggere le cellule tumorali e regolare le risposte immunitarie.

Spesso, l’esame valuta anche i globuli bianchi immaturi (leucociti immaturi). L’esame dello striscio periferico mostra la loro percentuale nel sangue. I blasti (linfoblasti, monoblasti, ecc.) sono le forme immature dei globuli bianchi del sangue. Se sono in eccesso, si può pensare a neoplasie, come leucemia o policitemia vera.

Resta aggiornato su offerte e novità! Segui la community social!

A cosa serve la formula leucocitaria?

Avere i globuli bianchi alti o bassi può essere già segno di un problema. Aiuta a rilevare varie condizioni mediche, come disturbi del sangue, infezioni, malattie autoimmuni, problemi immunitari o tumori del sangue. L’esame serve anche a valutare l’efficacia della chemioterapia o della radioterapia in persone con cancro.

La formula leucocitaria può dare maggiori indicazioni per una diagnosi precisa.

Il medico può infatti prescrivere l’esame se hai i sintomi comuni di infiammazione e/o infezione, sono sintomi simil-influenzali, come:

  • Brividi
  • Dolori
  • Febbre
  • Mal di testa

Se hai valori anormali dei globuli bianchi, la formula leucocitaria facilita la diagnosi.

Inoltre, il medico spesso chiede un emocromo completo con la conta dei globuli bianchi e la formula leucocitaria ogni anno con gli esami di routine.

WBC e formula leucocitaria: valori e interpretazione

La conta dei globuli bianchi ha valori normali compresi tra 4.000-10.000 globuli bianchi per millimetro cubo di sangue (mm 3).

I valori dei leucociti sono spesso più alti nei neonati e si abbassano con l’età.

Il volume di sangue in millimetri cubici (mm3) è uguale al microlitro (μL o mmc). Un microlitro e un millimetro cubo sono la stessa quantità (mmc = μL = mm3).

I vari tipi di globuli bianchi in generale hanno una certa percentuale sui globuli bianchi totali.

La formula leucocitaria misura le percentuali di ogni tipo di leucocita. Le percentuali normali dei tipi di globuli bianchi nel conteggio totale sono in genere:

Tipi di globuli bianchi (WBC differenziale o formula leucocitaria)Valori normali percentuali nel conteggio totaleValori normali assoluti
Neutrofili (NEUT):dal 50 al 70 percento2.000 – 7.000
Linfociti (LYMPH):20% – 40%800 – 4.000
Monociti (MONO):3% – 12%120 – 1.200
Eosinofili (EOS):0.5% – 5%20 – 500
Basofili (BASO):0% – 1%0 – 100

Questi intervalli possono variare tra i laboratori. Per capire la causa esatta di un risultato anormale, il medico considera diversi fattori, come i farmaci usati, i sintomi e la storia medica.

 

Interpretare la formula leucocitaria

Valori di globuli bianchi bassi o alti rispetto al normale possono indicare un problema. Anche una percentuale più alta o più bassa di un certo tipo di WBC può essere segno di una condizione medica.

È bene dire che interpretare la formula leucocitaria non è semplice. Quindi è comunque meglio chiedere l’aiuto del medico. Tuttavia, cerchiamo di capire alcuni dati.

Come già accennato, l’esame si valuta insieme alla conta dei globuli bianchi. Un valore anormale già può dare alcune indicazioni. Ci sono varie condizioni che causano globuli bianchi alti (leucocitosi) o globuli bianchi bassi (leucopenia). Alcune sono:

Conteggio globuli bianchi
Cause di valori altiCause di valori bassi
Fumo

Infezioni, come la tubercolosi

Tumori nel midollo osseo

Leucemia (un tipo di tumore)

Infiammazioni, come artrite o malattie intestinali

Stress

Esercizio fisico intenso

Danno tissutale (a cellule di vario tipo)

Gravidanza

Allergie

Asma

Alcuni farmaci, come i corticosteroidi

HIV

Malattie autoimmuni

Disturbi o problemi del midollo osseo

Linfoma (un tipo di tumore)

Infezioni gravi

Malattie del fegato o della milza

Lupus (una malattia autoimmune)

La radioterapia per il tumore

Alcuni farmaci, come gli antibiotici

In alcuni casi si hanno tutti i globuli bianchi alti o bassi. Tuttavia, alcune persone hanno condizioni che colpiscono solo un tipo di globuli bianchi alterando i suoi valori. Le cause principali sono:

  • Monociti: alti valori (monocitosi) possono indicare infezione cronica, una malattia autoimmune o del sangue oppure cancro. Monociti bassi (monocitopenia) possono indicare infezioni o infiammazioni
  • Linfociti: valori alti (linfocitosi) possono verificarsi a causa di un virus o un’infezione, come la tubercolosi o la mononucleosi. Può anche essere causato da linfomi e leucemie. Linfociti bassi (linfocitopenia) possono essere correlati ad AIDS, sepsi o malattie autoimmuni
  • Neutrofili: valori elevati (leucocitosi neutrofila) sono causati da una risposta immunitaria a un evento, come infezioni, lesioni, infiammazione, alcuni farmaci e alcuni tipi di leucemia. Valori bassi (neutropenia) sono spezzo causati da infezioni, tumori del sangue, alcuni farmaci o anemia aplastica
  • Basofili: livelli alti di basofili (basofilia) possono verificarsi in persone con allergie, problemi alla tiroide (ipotiroidismo), malattie mieloproliferative o leucemia. Valori bassi (basopenia) sono correlati a gravidanza, infezioni o stress
  • Eosinofili: alti valori (eosinofilia) indicano che il corpo reagisce a un’infezione parassitaria, allergia o asma. Basofili bassi (eosinofilopenia) sono associati a stress, gravidanza o ipertiroidismo
  • Blasti: valori alti o bassi possono indicare neoplasie, gravi infezioni o malattie mieloproliferative, mielodisplasie (problemi del midollo osseo, come la leucemia mieloide acuta).

 

Formula leucocitaria invertita

Per formula leucocitaria invertita (o inversione della formula leucocitaria) si intende un valore percentuale di neutrofili basso e di linfociti alto rispetto al totale dei globuli bianchi. Se hai la formula leucocitaria invertita, le cause possono essere quindi:

  • Malattie autoimmuni e problemi del sistema immunitario (il sistema immunitario, per sbaglio, attacca il corpo, come il lupus)
  • Infezioni virali, batteriche o da funghi (come epatite o HIV)
  • Infiammazioni
  • Neoplasie solide ed ematologiche (tumori, come la leucemia)
  • Uso di alcuni farmaci
  • Costituzionale (non ha motivazioni, compare alla nascita e non causa problemi)

 

Cosa influenza i risultati

Molti farmaci possono influenzare i valori dell’esame. Anche la gravidanza e l’età avanzata possono alterare i valori.

Il medico ti aiuterà ad interpretare li tuo referto.

 

Come prepararsi all’esame

Alcuni farmaci possono alterare i valori dei leucociti e causare formula leucocitaria alta o bassa.

Alcuni farmaci che possono influenzare i risultati sono:

  • Corticosteroidi
  • Chinidina
  • Eparina
  • Clozapina
  • Antibiotici
  • Antistaminici
  • Diuretici
  • Anticonvulsivanti
  • Sulfamidici
  • Farmaci chemioterapici

Prima del prelievo, informa il medico di tutti i farmaci e integratori che usi.

 

In cosa consiste l’esame della formula leucocitaria

Per l’esame serve un semplice prelievo di sangue venoso. Il rischio è basso.

 

Costo dell’esame

Il prezzo è come il costo dell’emocromo: 3,17 € con ricetta, tra 5 e 10 € senza ricetta. Al costo senza ricetta si sommano 12,58€ di quota fissa per il S.S.N

Il referto è pronto in 24 ore.


Vedi anche:
offerte e check-up medici del laboratorio analisi

In conclusione

Se hai i valori della formula leucocitaria alterati, il medico può richiedere altri esami per la diagnosi precisa:

  • Altri esami del sangue (VES, urinocoltura, emoglobina, immunoglobuline)
  • Anamnesi ed esame obiettivo (valutazione dei sintomi, della storia clinica, dei linfonodi e della milza)
  • Biopsia dei linfonodi o del midollo osseo (si preleva un pezzo di tessuto per l’esame in laboratorio)
  • Ecografia
  • TAC

Dopo aver capito le cause, e fatta una cura, il medico ricontrollerà periodicamente i vi valori. Se i valori non cambiano o peggiorano nonostante la cura, può indicare che il problema peggiora o non migliora. Il medico può quindi modificare le cure. Se invece i valori della formula leucocitaria tornano normali, probabilmente la cura sta funzionando.

Leave a Reply