Come iniziare una dieta

Finalmente sei più in forma! Sarà successo anche a te. Hai fatto una dieta, mangiando pochissimo ed evitando tutte le tue golosità preferite. Dopo tante fatiche hai finalmente perso quei chili di troppo. Finita la dieta quei chili sono tornati lì. Come prima. Fatica sprecata. E devi di nuovo iniziare una dieta. Sai che in realtà il 50 % delle persone non riesce a perdere peso per più di un anno? Sai perché? Perché non sanno come fare una dieta. Ma c’è una soluzione: dopo questo articolo saprai come iniziare una dieta e non riprendere i chili persi.

Ma sai qual è il bello?

Abbiamo chiesto i consigli al dr. Filippo Ongaro medico e performance coach di astronauti, top manager, militari delle forze speciali, atleti e top performer di ogni tipo. Atleta, giornalista e autore di numerosi best seller nonché tra i massimi esperti di nutrizione e allenamento.

Ecco i suoi consigli per iniziare una dieta.

Indice articolo

 

Come iniziare una dieta, intervista al dr. Filippo Ongaro

foto filippo ongarologo filippo ongaro

Buongiorno dottore, i nostri lettori che hanno visto l’intervista su come rimettersi in forma la conoscono già. Per quelli che ancora non dovessero conoscerla faccio una breve presentazione: il dr. Ongaro è medico e coach di numerosi top performer, come atleti, astronauti, forze speciali, top manager. Che attività fa con chi si rivolge a lei?

“Buongiorno, quello che facciamo, da un punto di vista medico, è fare un inquadramento piuttosto ampio dei livelli di salute del soggetto. Quindi facciamo tante analisi, come analisi di laboratorio, e tanti test funzionali per cercare di capire la condizione psicofisica della persona.

Non tanto capire se c’è o non c’è una malattia, perché se in genere i pazienti che vengono da noi sono pazienti ammalati lo sanno già, cercano semplicemente di migliorare la condizione psicofisica.

Per quanto riguarda i pazienti sani, desideriamo invece capire e quantificare il livello di salute. Quello che in genere vogliono è poi avere indicazioni su come aumentare questa salute.

Quindi facciamo appunto una serie di indagini che ci permettono poi di sviluppare un programma personalizzato. Questo programma riguarda l’attività fisica, la nutrizione, gli integratori da prendere le tecniche di rilassamento più corrette per quel tipo di persona, per il tipo di stress che effettivamente affronta. Questo è quello che facciamo sul piano medico.

Poi sul piano della divulgazione, del coaching e della formazione cerchiamo di dare più conoscenza possibile alle persone. Ciò gli serve per gestirsi meglio su tutti i piani: sul piano dell’attività fisica, sul piano mentale, sul piano alimentare e sul piano dello sviluppo personale. Cioè su tutti i piani che hanno a che fare con il benessere in senso lato. Cerchiamo di dare più conoscenze possibili alla persona”.

 

Come iniziare una dieta: i punti fondamentali da non dimenticare

Cosa consiglia a chi ci chiede come fare una dieta? Quali sono i punti fondamentali? Cosa non dimenticare?

Consiglio, più che altro, di cambiare radicalmente stile di vita una volta per tutte.

Non ho una gran passione per l’idea della dieta in quanto tale. Perché si sa che è una risposta abbastanza fallimentare: la gente perde peso finché sta a dieta, appena smette lo riprende. Bisogna insistere sul fatto che le persone cambino abitudini. E le cambino per sempre. Quindi evitino gli zuccheri, evitino di mangiare tutta quella mole di cereali raffinati, come pizza, pasta, pane, panini ecc. E preferiscano invece cibo genuino: tanta verdura, tanta fibra, cereali integrali, proteine sane, pesce in primis.
Alla fine il problema qual è?

Non esistono soluzioni miracolose.

Cioè queste cose le sanno più o meno tutti.

La cosa difficile è che le persone lo sanno, però continuano a non farlo. Ecco perché bisogna aiutarli anche sul piano psicologico, emotivo, motivazionale e comportamentale. Perché il cibo è diventato un sostituto per tante cose che ci mancano: affetto, realizzazione, mancanza di divertimento, eccetera. Però purtroppo usare il cibo così significa pagarla caramente dopo”.

 

Mettersi a dieta, stile di vita e alimenti giusti

Quindi, più che iniziare una dieta dimagrante è importante seguire uno stile di vita sano su più fronti. Ne abbiamo già parlato nell’intervista precedente, ma credo possa essere utile ai lettori rifarle la domanda. Dal punto di vista nutrizionale, quali sono gli alimenti peggiori e quali i migliori?

I migliori alimenti sono quelli genuini, quelli naturali.

Cioè l’olio d’oliva, le noci, la frutta, la verdura, il pesce, i legumi, le versioni integrali dei cereali, l’avocado… Fondamentalmente sono le cose più semplici, naturali e meno lavorate.

I peggiori alimenti sono quelli molto artificiali, molto zuccherini… Diciamo che ormai si conoscono: alimenti da fast food, junk food, le bibite zuccherate. Come in genere anche i dolci e le merendine.

Ovviamente, se assunti in via eccezionale, non succede niente. Ma se dovessimo veramente inserirli in maniera sistematica nella nostra dieta avrebbero certamente un effetto negativo”.

 

Attività fisica per accelerare il metabolismo e perdere peso

Il metabolismo è in pratica il modo in cui il corpo trasforma l’energia (le calorie). Se il metabolismo è veloce il corpo brucia più energia e questo serve a perde peso. Prima di iniziare una dieta bisognerebbe anche capire come rendere il metabolismo più veloce. È possibile accelerare il metabolismo? Come fare?

“Per capire come accelerare il metabolismo bisogna fare una premessa: un corretto piano d’allenamento prevede step, obiettivi e programmazione. Ad esempio: camminare tonifica, ma non basta fare una passeggiata ogni tanto o solo quando c’è bel tempo. Sarà sicuramente meglio di star seduti, ma senza una programmazione non ha senso. Non apporta benefici. È molto meglio combinare attività blanda con attività muscolare. Seguendo con costanza un programma preciso e personalizzato.

Per accelerare il metabolismo è bene fare questa premessa sulla tipologia di attività fisica. Perché in realtà il metabolismo dipende molto dal metabolismo basale, ovvero il dispendio energetico a riposo. E il metabolismo basale dipende molto dalla massa muscolare. Quindi per accelerare il metabolismo non serve semplicemente bruciare più calorie. Ma è più utile invece “alzare la cilindrata del nostro motore” e quindi il metabolismo basale.

Come fare?

Guadagnando un po’ di massa muscolare. Ecco perché è così importante fare anche un’attività fisica di tipo muscolare.

Perché permette in maniera molto più efficace di aumentare il metabolismo basale, rispetto alla sola attività cardio o di durata”.

Resta aggiornato su offerte e novità! Segui la community social!

Cosa fare già domani per cambiare stile di vita

Il solo iniziare la dieta ci serve a perdere peso, ma non basta per non riprenderlo e assicurare la salute dell’organismo. Quindi cosa fare già da domani per cambiare stile di vita e migliorare la salute?

Sul piano alimentare, La prima cosa che di solito suggerisco è di eliminare lo zucchero.

Cioè di cercare di stabilizzare il proprio livello energetico tramite l’utilizzo di cereali integrali o di frutta. Ma eliminare invece tutte quelle aggiunte di tipo zuccherino. Aggiunte che mettiamo consapevolmente o meno all’interno della nostra nutrizione. Queste non fanno altro che creare delle trappole. Perché in realtà zuccheri richiamano zuccheri. Quindi, quando cominci, poi alla fine non farai altro che andare sempre più in cerca di questi alimenti.

Credo che questo potrebbe essere il primo passo e il più semplice da fare.

Non solo.

Poi l’altro passo, che ovviamente non si può dimenticare, è iniziare a fare attività fisica. Insomma, senza l’attività fisica riguadagnare la forma sarà abbastanza difficile”.

 

Se iniziare una dieta non basta

Quindi spesso non basta iniziare una dieta se poi ci sono altri aspetti che vengono tralasciati… A questo punto ritorna utile il concetto dei 4 punti dello sviluppo salutare per aumentare il proprio potenziale. Me ne ha parlato nell’altra intervista. Può ricordarli?

“Certamente!

Sono quattro punti abbastanza logici e sono:

  • La nutrizione;
  • L’integrazione alimentare, perché ritengo che sia sostanzialmente impossibile arrivare ad un introito ottimale di nutrienti semplicemente con l’alimentazione. L’alimentazione garantisce di non avere delle carenze gravi, ma non garantisce l’apporto di valori ottimali;
  • L’allenamento fisico, appunto, tornando a quanto detto prima, con un criterio che preveda una programmazione degli obiettivi;
  • La gestione della parte mentale e comportamentale, in fine ma non meno importante. Perché credo che da questa, in definitiva, dipenda un po’ tutto. Se questa è messa a regime il resto segue”.

I lettori come possono approfondire l’argomento?

“Trovano tutto sul mio blog: www.filippo-ongaro.it, c’è il video dove spiego le aree su cui concentrarsi per sviluppare il proprio potenziale e migliorare la salute fisica e mentale”.

 

Come iniziare una dieta

Perfetto, sono certo che adesso è tutto molto più chiaro e i risultati saranno migliori rispetto alla sola dieta. Non basta capire come iniziare una dieta, in sostanza cambiare stile di vita è la parte più importante.

Dottore, la ringrazio per i sui preziosi consigli. I lettori dove possono trovarla per sapere di più?

“Grazie a voi, chi vuole approfondire può seguire il blog sul mio sito, la mia pagina Facebook, il canale Youtube e il mio profilo Instagram”.

Resta aggiornato su offerte e novità! Segui la community social!


Scrivi un Commento